2°Div/B. Domenica arriva il Carpi. Vivarini: «servirà il miglior Chieti»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1869

CHIETI. Cresce l'attesa in casa Chieti in vista del big match di domenica in casa contro la capolista Carpi.

Per l'occasione sono tante le iniziative della società neroverde, con il chiaro obiettivo di riempire il più possibile gli spalti dell'Angelini per spingere il Chieti ad ottenere 3 punti fondamentali in ottica play-off.

In settimana il Dg Luciano Di Giampaolo ha presentato tutte le iniziative per l'evento di domenica: «abbiamo promosso una serie di iniziative per portare quanta più gente possibile sugli spalti dello stadio Angelini. Vogliamo superare i mille biglietti venduti e la partita con il Carpi è l'occasione ideale per centrare questo obiettivo».

«Contro il Carpi inoltre» – conclude il Direttore Generale teatino – «i biglietti potranno essere acquistati il giorno stesso della gara direttamente al botteghino dello stadio Angelini di Chieti».

Per quanto riguarda il calcio giocato, con ogni probabilità Vivarini dovrebbe confermare a grandi linee lo stesso undici che domenica scorsa con rimpianti ha pareggiato 2-2 a San Giovanni Valdarno. Poche le novità. In difesa Pepe dovrebbe scendere in campo dal primo minuto, come Miani al centro dell'attacco. Spazio tra gli altri dal primo minuto a Bifulco, Sabbatini, Mucciante, Vitone, Amadio e Buttazzoni.

«Ci troveremo davanti la squadra probabilmente più forte di tutto il girone» – racconta Vincenzo Vivarini – «spero che questo di per se aumenti il livello di concentrazione dei ragazzi al fine di evitare errori come nell'occasione del 2-2 con la Sangiovannese. Il Carpi è forte sia tecnicamente che fisicamente, servirà il miglior Chieti per ottenere l'intera posta in palio».

Quella con il Carpi è la prima di altre 3 decisive partite per la rincorsa ai play-off: «la griglia play-off si deciderà tutta nelle prossime 4-5 partite. Ci saranno parecchi scontri diretti al vertice e soltanto una tra Carpi e Carrarese è sicura di un posto. Confidiamo e crediamo nei nostri mezzi e sull'apporto del caloroso pubblico di Chieti».

«Sono un allenatore giovane che allena una squadra molto giovane» – prosegue Vivarini – «siamo partiti ad inizio campionato con l'obiettivo della semplice salvezza. Abbiamo già raggiunto questo obiettivo quindi è giusto voler e poter puntare a qualcosa di più. Il Chieti ha tutte le carte in regola per partecipare ai play-off nonostante siamo una neopromossa».

Doveroso un passo indietro al pareggio con rimpianti con la Sangiovannese: «sono stato contento della prova dei ragazzi, certo resta il rammarico per 2 punti persi. Abbiamo giocato a viso aperto praticando un buon calcio, sfortunatamente sono risultati decisivi alcuni errori di distrazione nel finale».

«3 punti sarebbero stati pesantissimi in ottica play-off» – conclude il tecnico dei teatini – «ma avremo altre occasioni sicuramente già a partire da questa domenica».

Tra le fila del Carpi mancherà certamente Giglio, appiedato per un turno dal giudice sportivo.

Chieti-Carpi verrà diretta da Stefano Del Giovane della sezione di Albano Laziale. Guardalinee Croce e Gaspari.

 Andrea Sacchini  01/04/2011 14.52