PESCARA IN SERIE A

Delfino Pescara. Tutti a Rivisondoli

Zanon: «possiamo far bene in A». Domenica prima amchevole

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2089

Delfino Pescara. Tutti a  Rivisondoli
RIVISONDOLI. Mercato ancora in stand-by per il Pescara, che dopo la cessione di Verratti al Psg nei prossimi giorni ufficializzerà altri colpi in entrata dopo Abbruscato, Bjarnason, Cosic e Colucci. Per l'attacco è ormai fatta per Rosemberg, l'ultima stagione al Werder Brema, che andrebbe a coprire il posto lasciato vacante da Ciro Immobile. Sempre per il reparto offensivo, trovato l'accordo per Munoz che raggiungerà a breve i nuovi compagni in ritiro con la formula del prestito oneroso fissato a 300mila euro con diritto di riscatto pari a circa 3,8 milioni di euro.

Per il resto si cercherà di reperire sul mercato un difensore d'esperienza, il sostituto di Verratti ed un portiere in grado di battagliare almeno alla pari con Anania per un posto da titolare dopo la partenza di Ragni in prestito. I candidati restano sempre gli stessi: Benassi, Perin e Carrizo. Intanto per il mercato.
Da domenica il Pescara è a Rivisondili (provincia di L'Aquila, ndr) per la prima parte del ritiro estivo. Primi allenamenti sotto il sole per Giovanni Stroppa, che a giorni attende rinforzi per completare una rosa al momento ben lontana da quella che affronterà il prossimo campionato di serie A. Allenamenti al mattino ed al pomeriggio per i biancazzurri, attesi dalla prima uscita stagionale domenica 22 luglio allo stadio di Rivisondoli con la Torre Alex di Cepagatti.

DAMIANO ZANON PRONTO PER LA SERIE A
Ieri intanto ha parlato alla stampa Damiano Zanon, uno dei grandi protagonisti delle 2 promozioni del Pescara negli ultimi 3 anni: «la serie A è dura lo sappiamo benissimo ma non abbiamo paura. Abbiamo cambiato tanto e dobbiamo cercare di fare le cose nel miglior modo possibile per creare un gruppo compatto che sappia lottare con i denti fino alla fine per conquistare la salvezza. Stroppa sta già lavorando per dare un'impronta alla squadra».
Giorni di fatica a Rivisondoli con allenamenti simili a quelli effettuati l'anno passato con Zdenek Zeman: «stiamo lavorando allo stesso modo soprattutto a livello fisico e di corsa. Facciamo i 3mila metri come con Zeman e soprattutto i gradoni. L'unica differenza sta nel fatto che con Stroppa già stiamo lavorando col pallone, mentre con Zeman abbiamo dovuto aspettare qualche giorno. Stiamo bene e si sta formando un buon gruppo».

«La preparazione è attenta anche per la difesa» – va avanti Zanon – «visto che il mister ci ha diviso in 2 gruppi: uno fatto di attaccanti ed uno di difensori. Sicuramente in serie A vedremo una squadra più attenta in difesa, ma è normale che sia così. Stroppa è molto disponibile al dialogo e da un po' a tutti consigli importanti sulle situazioni di gioco. È un allenatore giovane che ha tanta voglia di lavorare che subito si è messo a disposizione del gruppo».
Cosa manca a questo Pescara?: «questa squadra può fare bene in serie A. Certo arriveranno rinforzi importanti, ma possiamo salvarci. Non mi permetto di dare giudizi sul mercato e sulla società...».

Andrea Sacchini