CALCIOMERCATO

Ufficiale: Verratti vola a Parigi. Accordo concluso questa mattina

Il Psg pagherà il calciatore abruzzese 12 mln

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2974

Marco Verratti

Marco Verratti

PESCARA. Finalmente c'è la conferma dopo giorni di tira e molla e di notizie uscite e poi smentite.

Partirà alle ore 20 da Milano, in volo verso Parigi per iniziare la sua avventura in terra di Francia: Marco Verratti è ufficialmente un giocatore del Paris Saint Germain. L'ok è arrivato questa mattina in sede a Pescara: la società francese ha accettato di pagare 12 milioni di euro il centrocampista di Manoppello (Pescara).
Verratti non era partito per il ritiro del Pescara calcio e dalla società avevano motivato l'assenza eccellente con un «infortunio». In realtà le ragioni erano ben altre: le trattative ancora in corso e lo stato avanzato di queste che evidentemente facevano ben presagire.
Proprio nelle ore in cui la squadra ufficializzerà l'arrivo di Zlatan Ibrahimovic arriva la conferma del trasferimento del campione del Delfino.
Per Verratti comincia così una nuova avventura dopo che nelle scorse settimane il Pescara aveva spento ogni ipotesi di cessione ritirando il giovane talento dal mercato. Ma poi è arrivata l’offerta da Parigi, una offerta che non poteva essere rifiutata, hanno detto con fermezza dalla società.
Sulla pagina Facebook del calciatore i tifosi sono divisi tra quelli che lo sostengono e quelli che lo contestano. Qualcuno lo definisce «mercenario» altri si augurano che sotto la guida di mister Ancelotti diventi il nuovo Pirlo.
In tanti avrebbero sognato di vederlo con la maglia della Juventus. Intanto sulla home page del suo sito ufficiale campeggia ancora come prima notizia la decisione che fino a qualche settimana fa sembrava decisiva: «resto a Pescara fino al 2016 e rispetto il contratto».
Dopo questa partenza è chiaro più che mai che servono rinforzi alla squadra di Giovanni Stroppa e bisognerà studiare.
Ieri, intanto, primo allenamento a Rivisondoli. Dopo una prima parte di riscaldamento, professor Tonelli ha caricato tutti sui pullmini per raggiungere, a circa quattro chilometri dal campo, un bel percorso cui mettere alla prova la forza di volontà, il fiato e le gambe dei biancazzurri.
Tre volte i tremila il verdetto sullo sterrato, e tanta fatica sui volti dei ragazzi. «Il lavoro paga sempre», ha detto Cascione nella conferenza stampa post allenamento, e tra sorrisi ai tifosi intervenuti e smorfie di fatica. Tecnica e tattica sullo spettacolare manto erboso di Rivisondoli dove i giocatori hanno potuto testare le prime idee di mister Stroppa. I portieri hanno lavorato in maniera specifica con mister Marini e a fine allenamento caccia agli autografi da parte dei tantissimi intervenuti. Oggi doppio allenamento.