SPORT

Marco Verratti rinuncia al Premio Rocky Marciano 2012

Il calciatore del Pescara non parteciperà all’evento

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3485

Marco Verratti rinuncia al Premio Rocky Marciano 2012
RIPA TEATINA. Marco Verratti non parteciperà al Premio Rocky Marciano. «Il gioiello del Pescara ha scelto di rinunciare al premio, con nostro grande rammarico». Così l’assessore allo Sport del Comune di Ripa Teatina Gianluca Palladinetti commenta l’improvvisa decisione del calciatore originario di Manoppello di rinunciare al prestigioso riconoscimento per «motivazioni personali».

«Una scelta – continua Palladinetti – che lascia un senso di amaro in bocca, soprattutto perché stiamo parlando di un premio importante, che negli anni passati ha visto sfilare a Ripa Teatina campioni blasonati».
Proprio questa mattina l’amministrazione comunale di Ripa Teatina aveva partecipato a una conferenza stampa nel corso della quale erano state presentate la manifestazione e le menzioni agli atleti abruzzesi che si sono distinti in numerose discipline sportive, portando in questo modo in alto il nome dell’Abruzzo.
A Marco Verratti sarebbe andato il premio come “migliore sportivo dell’anno”, senza dubbio il riconoscimento più importante fra i tanti attribuiti. «Peccato – prosegue l’assessore – che il calciatore non abbia colto l’essenza della manifestazione».
La società biancoazzurra, dal canto suo, con una lettera indirizzata all’assessore allo Sport, si dichiara dispiaciuta del fatto che Verratti non sarà presente all’evento, «sebbene – precisa – si tratti di un premio individuale. Ribadiamo che comunque saremo presenti per ritirare il riconoscimento che hanno in serbo per noi e per ringraziare l’amministrazione comunale».
Il prestigioso riconoscimento sarà a questo punto assegnato a Matteo Rabottini, che ha corso uno splendido Giro d’Italia conquistando un’epica tappa al Pian dei Resinelli e vincendo la maglia azzurra di migliore scalatore della corsa.
L’evento, giunto ormai alla sua ottava edizione, è organizzato dal Comune di Ripa Teatina in collaborazione con la Pro Loco locale, la Provincia di Chieti, la Regione Abruzzo e l’Unione dei Comuni delle Colline Teatine ed è dedicato al celebre pugile originario di Ripa, che ogni anno ne onora il ricordo e i natali attribuendo un riconoscimento al miglior sportivo e al miglior pugile del territorio abruzzese.

La giuria tecnica, presieduta dal giornalista scrittore Giuliano Orlando, ha inoltre deciso di incoronare “pugile abruzzese dell’anno” Alfonso Di Russo, classe 1991, giovanissimo campione pescarese della boxe internazionale entrato ufficialmente a far parte del team della Nazionale azzurra e campione italiano nella categoria Elite.
Menzioni speciali, invece, per il Pescara Calcio e la Virtus Lanciano, le due realtà calcistiche locali che dopo anni hanno conquistato rispettivamente la serie A e B, Luca e Ivano Pizzi, campioni del mondo di tandem paraolimpico, Domenico Sorgentone della Bls Chieti, la Cus Chieti Basket femminile, la rappresentativa abruzzese femminile di calcio a 5 e gli Amatori Uisp di Ripa Teatina.
«Un omaggio allo sport – aggiunge Gianluca Palladinetti – che intende ricordare un personaggio, Rocky Marciano, che più di ogni altro incarna passione, sacrificio e tenacia in un momento in cui i veri valori dello sport sembrano essere stati dimenticati. Per questo la scelta non poteva che ricadere, quest’anno, su questi celebri nomi, che hanno dato onore e lustro con il loro lavoro alla nostra Regione».
«Si tratta di un premio che ha contribuito moltissimo a portare in alto il nome di Ripa Teatina – sottolinea il sindaco Ignazio Rucci – e per questo la nostra idea è quella di andare verso una Fondazione Rocky Marciano che, attraverso il supporto di partners, ci aiuti a consolidare e a migliorare ancora di più nel tempo questo premio».
La premiazione si terrà sabato 30 giugno alle 20.30 in piazza Marconi a Ripa Teatina. Condurranno la serata Stanislao Liberatore e Valeriano De Angelis.