LANCIANO IN B

Serie B. Gautieri sulla panchina del Lanciano per altri 2 anni: «ora via libera al mercato»

«Sono molto contento di aver prolungato il contratto con il Lanciano»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2402

Carmine Gautieri

Carmine Gautieri

LANCIANO. Carmine Gautieri sarà l'allenatore del Lanciano anche per il prossimo campionato. Il principale artefice della promozione in serie B dei frentani, nel fine settimana ha firmato un biennale. Grande soddisfazione per Gautieri, per la società e soprattutto per i tifosi che col passare del tempo hanno apprezzato sempre più il tecnico e l'uomo che ha trascinato il Lanciano al punto più alto della propria storia.

Nessuna sorpresa comunque, con il rinnovo di Gautieri mai veramente messo a rischio nonostante l'interesse concreto di un paio di club cadetti. Grande colpo ed immensa iniezione di fiducia per il futuro ed ora via alle principali operazioni di mercato. Prima di tutto bisognerà riscattare il bomber Pavoletti, poi via alla conferma dei vari prestiti ed ai rinnovi dei giocatori in scadenza di contratto (Aridità e Volpe su tutti, ndr).
Insieme al tecnico, resta l'intero staff della promozione eccezion fatta Patrick Bettoni, preparatore dei portieri, che proverà una nuova avventura con il Thun (Serie A svizzera, ndr). A giorni la società comunicherà il suo sostituto. Restano anche il tecnico in seconda Pierluca Cincione ed il preparatore atletico Francesco Delmorgine.
«Sono molto contento di aver prolungato il contratto con il Lanciano» – racconta soddisfatto Carmine Gautieri – «devo tantissimo a questa società che fin dall'inizio ha creduto in me. Alla fine ho dato ascolto al mio cuore, sono tanto grato alla famiglia Maio che mi ha dato la possibilità di allenare il Lanciano e raggiungere questo straordinario risultato della promozione in serie B».
Sul futuro: «il progetto messo in piedi dalla famiglia Maio e dalla Virtus Lanciano è molto interessante e stimolante. Dobbiamo metterci al lavoro per allestire una squadra all'altezza della serie B».
Nessuna novità invece per quanto riguarda la questione stadio. Il Biondi ha bisogno di un concreto restyling in vista della prossima serie B. Servirà una capienza maggiore di almeno 2mila posti, un'area di pre-filtraggio prima dei cancelli dello stadio e soprattutto i famigerati tornelli. Costo dell'intera operazione circa 500.000 euro, che dovrebbero essere a carico del comune di Lanciano. Per la prima parte di stagione comunque appare molto probabile l'”affitto” di un impianto sportivo all'altezza come lo stadio Adriatico di Pescara.
Andrea Sacchini