DELUSIONE CHIETI

Lega-Pro. Al Chieti non riesce l'impresa: all'Angelini finisce solo 0-0

A festeggiare è la Paganese

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1324

Lega-Pro. Al Chieti non riesce l'impresa: all'Angelini finisce solo 0-0
CHIETI. Nulla da fare per il Chieti, che allo stadio Angelini non va oltre lo 0-0 e saluta la possibilità di giocare l'anno prossimo in Prima Divisione.

Al termine di 90 minuti tesissimi e ricchi di tensione, a festeggiare è solo la Paganese. Solo applausi per il Chieti, che ha fatto il possibile al cospetto di un avversario che ha chiuso ogni varco in difesa forte del risultato della gara di andata. Teatini anche sfortunati che hanno parecchio da recriminare per la gara di andata che in pratica ha deciso l'esito della finale play-off.
Resta tanta amarezza per i neroverdi, che nella stagione regolare avevano ottenuto un migliore piazzamento rispetto ai campani. Paganese che ha meritato nel complesso di andare in Prima Divisione per la buona prestazione della gara di andata. Impossibile da valutare invece il match di ritorno, con il Chieti costretto a fare la partita contro una Paganese arroccata in difesa che ha fatto poco o nulla in avanti ma che ha difeso con ordine ed attenzione.
Teatini inoltre, sotto di 2 gol nel computo parziale dei gol, che hanno giocato l'intero secondo tempo in inferiorità numerica per l'espulsione di Galizia.
Al nono Chieti pericoloso con Del Pinto, che di testa sugli sviluppi di un corner alza troppo la mira. Al quarto d'ora su calcio di punizione dal limite, Robertiello si rifugia in angolo. Prima del riposo rosso per Galizia per doppia ammonizione.
Nella ripresa succede poco. All'undicesimo su calcio di punizione Sabbatini impegna severamente Robertiello. Col passare dei minuti le speranze di rimonta del Chieti diminuiscono, come le conclusioni verso lo specchio della porta: ci provano senza fortuna prima Sabbatini e poi Berardino.

Al 35esimo l'ultimo scatto d'orgoglio dei padroni di casa. Da buona posizione Berardino esalta i riflessi di Robertiello che alza in corner.
Al triplice fischio festa per giocatori e tifosi ospiti e solo applausi per il Chieti, che ha disputato un campionato ad alti livelli sfiorando la promozione in Prima Divisione. Sogno sfumato ma ci sono tutte le condizione per provare il grande salto la stagione prossima, con un anno di esperienza e programmazione in più.

TABELLINO
CHIETI (4-2-3-1): Feola; Bigoni, Pepe, Migliorini, Malerba; Amadio, Del Pinto (16'st Berardino); Sabbatini, Fiore (4'st Anastasi), Alessandro (25'st Gammone); Lacarra. A disposizione: Perucchini, Gialloreto, Serpico, Pedrocchi. Allenatore: Paolucci.

PAGANESE (5-3-2): Robertiello; Pastore, Nigro, Fusco, Sicignano, Loiacono; Galizia, De Martino, Scarpa; L. Orlando (39'pt Giglio), Fava. A disposizione: Stillo, Errico, F. Orlando, Neglio, Di Filippo, Cognini. Allenatore: Grassadonia.

ARBITRO: Manganiello della sezione di Pinerolo. Presenti 3.285 spettatori.

Andrea Sacchini