BASKET

Basket, una grande Bls piazza subito il colpaccio

Tra 48 ore si torna sul parquet per la seconda sfida

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

926

Basket, una grande Bls piazza subito il colpaccio
TRIESTE. Favolosa prestazione difensiva e perfetta gestione del finale: Trieste battuta in casa 65-72 in gara1

Con l’ennesima impresa della propria stagione, la Bls Chieti fa subito saltare il fattore campo dello spareggio promozione: una prestazione di altissimo livello, soprattutto nella propria metà campo, consente alle Furie di sorprendere l’AcegasAps e di prevalere per 65-72, portandosi sull’1-0 nella serie.
Le prime battute sono favorevoli ai padroni di casa, che vanno avanti con Moruzzi, ma la retroguardia biancorossa fa salire immediatamente la propria intensità, rimettendo la contesa sui binari dell’equilibrio. In una partita in cui gli attacchi non riescono mai a costruire azioni fluide, due tiri da fuori area di Diomede sono importanti per non far scappare Trieste, e dopo 10 minuti la BLS passa a condurre (14-15).
Mentre Chieti si affida ad un grande Raschi, gli avversari puntano sul predominio in area, ma Gialloreto e Rajola firmano in penetrazione il +7, massimo vantaggio abruzzese di tutto l’incontro. L’AcegasAps si riporta sotto, ma lo stesso Rajola fissa il punteggio sulla sirena di metà gara sul 29-34.
E’ ancora Moruzzi a segnare i canestri del riaggancio, ma non è certo una partita facile per gli attacchi: quello teatino perde diversi palloni mentre quello giuliano sbaglia molto al tiro. Il metro arbitrale consente ad entrambe le squadre il gioco fisico, e nella terza frazione si segna pochissimo: si entra nell’ultimo periodo col parziale di 42-41.
La grande energia messa in campo fino a questo punto sembra presentare il conto alla BLS, che soffre molto a rimbalzo e vede la squadra di Dalmasson prendere un piccolo vantaggio sul 52-47 a 4 minuti dalla fine. Incredibilmente, Rossi e compagni producono però il massimo sforzo difensivo, e un paio di giocate di Rajola danno il là ad un break di 11-0 coronato da uno splendido gioco a due tra Raschi e Rossi. L’AcegasAps si scuote, torna a -3, ma una chirurgica tripla di Gialloreto le taglia le gambe a 60 secondi dalla conclusione. Nell’ultimo giro di lancette Ruzzier, a dispetto dei suoi 19 anni, prende la sua squadra per mano, e con 8 punti prova a guastare la festa teatina. Sorgentone e i suoi ragazzi sono però estremamente lucidi e concentrati nella gestione del finale, e il percorso netto dalla lunetta dei vari Gialloreto, Raschi e Rajola consegna gara1 alla BLS.
La gioia biancorossa è grande, ma dura pochi attimi: la serie è ancora molto lunga, e tra 48 ore si torna sul parquet del PalaTrieste per la seconda, importantissima sfida.
AcegasAps Trieste – BLS Chieti 65-72 (14-15; 29-34; 42-41)
AcegasAps Trieste: Ruzzier 14, Zaccariello 5, Moruzzi 23, Ferraro 4, Gandini; Bonetta, Mastrangelo 5, Maganza 8, Carra 6, Urbani ne. All. Dalmasson.
BLS Chieti: Rajola 16, Diomede 6, Raschi 14, Porfido 3, Rossi 12; De Gregorio ne, Gialloreto 21, Iannone, Martelli, Di Emidio ne. All. Sorgentone.
Rimbalzi: Trieste 41 (Ferraro, Gandini e Maganza 7), Chieti 35 (Raschi 9). Assist: Trieste 2 (Mastrangelo e Carra), Chieti 9 (Raschi 4).