L'INCHIESTA

Calcioscommesse: chiesti 2 punti di penalizzazione per il Pescara

Il pentito Gervasoni accusa Nicco

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3140

Calcioscommesse: chiesti 2 punti di penalizzazione per il Pescara
PESCARA. La Procura federale alla Commissione Disciplinare nell'ambito del processo sportivo sul Calcioscommesse in corso a Roma ha messo le proprie richieste sul tavolo.


E tra le società chiamate in causa c’è anche il Pescara. Per il Delfino sono stati chiesti 2 punti di penalizzazione. La Disciplinare deciderà se fare scontare le penalità nell'ultima stagione o in quella del prossimo anno, basandosi sul principio dell'afflittività: si dovrà decidere in quale tra quello appena finito e il prossimo campionato la pena recherà maggiore danno al club.
I biancazzurri rischiamo per “responsabilità oggettiva” qualora venisse dimostrato dai fatti e dalle prove il coinvolgimento diretto di Nicco, tesserato per il Delfino, per la presunta combine non riuscita tra Piacenza e Pescara terminata 2-0 per gli adriatici che, per bocca del “pentito” Gervasoni, sarebbe dovuta terminare con una vittoria dei padroni di casa. 


LE ALTRE SANZIONI RICHIESTE

Sempre la Procura federale ha chiesto sanzioni per Albinoleffe (27 punti penalizzazione e 90 mila euro di ammenda); Ancona (10 punti) Avesa (1 punto e 200 euro ammenda); Empoli (1 punto); Monza (6 punti ed esclusione da prossima edizione Coppa Italia); Novara: (6 punti e 50mila euro ed esclusione da prossima Coppa Italia); Padova (2 punti); Piacenza (19 punti e 70 mila euro ammenda); Ravenna (1 punto); Reggina (6 punti); Sampdoria (50 mila euro ammenda); Siena (50mila euro); Spezia (30mila euro).
Cinque anni di squalifica più preclusione è invece la richiesta avanzata per i calciatori Mario Cassano, Nicola Santoni, Luigi Sartor e Alessandro Zamperini. La Procura federale contesta loro l'associazione finalizzata alla commissione di illeciti. Intanto oggi sarà una giornata di interrogatori:  il gip Guido Salvini sentirà 3 dei calciatori arrestati lunedì scorso: Alessandro Pellicori, attualmente svincolato dalla società inglese Qpr, Matteo Gritti ex calciatore dell'Albinoleffe, già in forza al Bellinzona e Christian Bertani, ora in forza alla Sampdoria.

SEBASTIANI OTTIMISTA
«Due punti? Dopo aver letto di certi patteggiamenti non mi aspetto nessuna squalifica». Telegrafico, il presidente del Pescara Daniele Sebastiani dopo aver appreso della richiesta della Procura federale. «Sono serenissimo - ripete Sebastiani - e non patteggeremo nulla, perché non abbiamo fatto nulla. A Gervasoni 20 mesi e a Nicco 3 anni? Per me anche una multa al Pescara sarebbe troppo...», chiude serafico