SERIE BWIN

Immobile “prenota” la serie A: «abbiamo 2 partite, non possiamo sbagliare»

Domenica Sampdoria-Pescara

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3093

Ciro Immobile

Ciro Immobile

PESCARA. Manca sempre meno al primo vero match point a disposizione del Pescara per conquistare la matematica promozione in serie A.

I biancazzurri in mattinata hanno sostenuto l'ultimo allenamento al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo prima di partita alla volta della Liguria dove ad attenderli ci sarà la Sampdoria, vera e propria corazzata del torneo che dopo un inizio da incubo si è assestata in piena zona play-off. Sarà partita vera perché i blucerchiati, proprio come gli adriatici, cercano 3 punti fondamentali in ottica play-off.
Ieri doppia seduta di allenamento e tutti a disposizione del tecnico boemo. Qualche problema per Maniero che dovrebbe comunque essere convocato per la panchina.
La partita di Genova, che in caso di vittoria sancirebbe la promozione aritmetica del Pescara in serie A vent'anni dopo il profeta Giovanni Galeone, avrà inizio alle 18.00 di domenica quando già si conoscerà il risultato delle partite di Torino e soprattutto Sassuolo e Verona. Paradossalmente i biancazzurri potrebbero festeggiare la massima divisione anche prima di giocare qualora, quasi impossibile però, Verona e Sassuolo perdano in casa rispettivamente con Varese e Reggina.
Zeman è ad un passo dalla serie A insieme ai suoi ragazzi, ma manca l'ultimo decisivo sforzo per proiettare il Pescara di Zeman ai livelli delle squadre di Cadè, Rosati e Galeone.
L'attesa è palpabile e la società del Delfino ha stretto contatti col comune di Pescara e con la Lega per l'autorizzazione a montare uno o più maxischermi in città per seguire Pescara-Sampdoria. Saranno inoltre diversi i sostenitori adriatici in possesso della tessera del tifoso a partecipare alla trasferta di Genova.
«Speriamo di chiudere al meglio questo obbiettivo» – racconta Immobile – «che per noi è sempre stata la serie A. Ci auguriamo in queste ultime 2 partite di prendere gli ultimi decisivi 3 punti. Abbiamo 2 occasioni non possiamo sbagliare. È una partita importantissima, ci giochiamo tanto a Genova».
«Siamo sereni» – va avanti il bomber biancazzurro – «sappiamo la nostra forza ma restiamo umili come abbiamo sempre fatto in questo campionato. Il torneo non è ancora finito, dobbiamo restare concentrati fino alla fine».
Il Pescara giocherà dopo aver saputo i risultati di Torino, Sassuolo e Verona: «per noi può essere un vantaggio ma non cambia più di tanto, dobbiamo fare la nostra partita. Bisogna andare in campo con la mentalità giusta, pensando in ogni caso che avremmo un'altra partita da giocare qualora andasse male la trasferta con la Sampdoria».
 Andrea Sacchini