SPORT

Pineto si trasforma in capitale del karate

Sabato 19 e domenica 20 maggio i campionati nazionali Uisp

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1515

Pineto si trasforma in capitale del karate
PINETO. Si terranno per la prima volta a Pineto i campionati nazionali Uisp di karate, nel palavolley di Borgo Santa Maria. Oltre 900 gli atleti che si contenderanno in due giorni il primo posto sul podio, in un susseguirsi di eliminatorie che premieranno i singoli campioni e le squadre.

Si parte sabato 19 maggio alle ore 9.00 con le gare di katà (a squadre e individuali), un succedersi di tecniche di parata e attacco prestabilite contro più avversari immaginari e forme. Nell'esecuzione dell'esercizio riveste grande importanza la qualità formale delle singole tecniche, delle posizioni e degli spostamenti.
Domenica 20 maggio sarà invece la volta del kumitè, una delle tre componenti fondamentali dell'allenamento nel karate, dove i partecipanti combatteranno fra loro. Anche in questo caso sono previste gare eliminatorie a squadre e individuali.
Ad essere premiate anche le squadre che avranno ottenuto il maggior punteggio. «E’ un onore poter ospitare nella nostra città un così importante evento che porterà sul territorio un flusso di almeno mille persone – è il commento di Giuseppe Cantoro, assessore allo Sport del Comune di Pineto –. Un’occasione per portare il capoluogo alla ribalta, ma soprattutto un momento di condivisione di un’arte elaborata e raffinata, che contribuisce ad affinare il carattere di un individuo. L’auspicio è che questa sia solo la prima di tante manifestazioni da organizzare insieme».
«Il campionato – precisa il presidente provinciale Uisp Antonio Ercolano – doveva tenersi ad Atri che si stava preparando alla candidatura come Città Europea dello Sport. Il Comune aveva già dato disponibilità, era entusiasta, ma a fine aprile ha ritirato la propria disponibilità. Così mi sono rivolto al sindaco di Pineto che prontamente si è attivato con l’assessore allo Sport Cantoro per risolvere il problema, quindi il campionato si farà. Ringrazio l’amministrazione comunale per la grande sensibilità mostrata».