CALCIO

Il Pescara vola. La soddisfazione di Zeman e del presidente Sebastiani

Sabato match a Grosseto

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1649

Il Pescara vola. La soddisfazione di Zeman e del presidente Sebastiani
PESCARA. Dopo l'ennesima scorpacciata di gol, in riferimento al 6-0 di martedì all'Adriatico contro il Vicenza, il Pescara prepara con l'entusiasmo di chi conosce la propria forza la gara di sabato a Grosseto.

Per l'occasione, come contro il Gubbio, è previsto un notevole afflusso di tifosi biancazzurri anche se la trasferta, come ormai accade da parecchio tempo a questa parte, è riservata solo ai possessori della tessera del tifoso.
Con i toscani, però, è certa l'assenza di Verratti che verrà appiedato per un turno dal giudice sportivo. Al fianco di Cascione e Nielsen, dunque, spazio ad uno tra Kone e Gessa con il primo nettamente in vantaggio. Per il resto, come ha più volte sottolineato e dimostrato il tecnico boemo in questi mesi, squadra che vince non si cambia e dunque fiducia intatta allo stesso undici che ha demolito nell'ordine Padova, Gubbio e Vicenza. Unica novità per scelta tecnica potrebbe essere la riproposizione dall'inizio di Sansovini, 2 gol nelle ultime 2 partite partendo dalla panchina, in luogo di Caprari.
Nel meccanismo perfetto creato da Zdenek Zeman, l'assenza del regista di Manoppello potrebbe risultare pesante. Già in altre partite il Pescara ha sofferto la mancanza delle geometrie di Verratti, ma è pur vero che la squadra al momento gira ad una velocità quasi doppia rispetto le altre.
«Col Vicenza tutto è riuscito alla perfezione» – racconta un soddisfatto Zeman – «ma è chiaro che non sempre è possibile fare 6 gol. A noi addirittura è riuscito 2 volte nelle ultime 3 partite. Abbiamo meritato anche se il Vicenza era pieno di indisponibili soprattutto in difesa. Sono soddisfatto anche della prova della difesa, che ha rischiato poco ed ha concesso nulla agli avversari».
«Fisicamente e mentalmente stiamo bene» – prosegue il tecnico boemo – «in campo ci divertiamo ed è questa la cosa più importante. Ho a disposizione giocatori molto abili che in questa categoria fanno la differenza. Mancano poche partite alla fine e l'obiettivo è la serie A visto che ormai i play-off sono stati raggiunti».
Tra tanti elogi, sembra incredibile, ma per Zeman c'è ancora qualcosa da migliorare: «sono soddisfatto del lavoro dei ragazzi ma il campionato ancora è terminato. Dobbiamo mantenere la stessa concentrazione ed applicazione per tutti i 90 minuti e non sempre ci riesce».
Sul proseguo del torneo: «per andare in serie A serve tutto. C'è grande equilibrio e ci sono valori importanti in tutte le squadre. Tante squadre hanno ambizioni e nessuno molla perché chiunque vorrebbe andare in serie A».
«Dispiace per alcuni errori arbitrali in passato» – conclude Zeman – «perché stiamo lottando per la serie A ma probabilmente già ci saremmo senza diverse sviste».

SEBASTIANI PENSA AL GROSSETO
«Archiviamo la preziosa vittoria col Vicenza» – racconta il presidente biancazzurro – «e pensiamo al futuro vicino che si chiama Grosseto. Andiamo lì con tanto entusiasmo consci della nostra forza e pronti per fare il nostro solito gioco. La squadra si sta esprimendo a livelli altissimi in ogni reparto. Facciamo tanti gol e subiamo pochissimo».
«Questo è il periodo migliore» – conclude Sebastiani – «e c'è tanta fiducia per la fine del campionato. Se continuiamo in questo modo il sogno potrebbe davvero avverarsi...».
Andrea Sacchini