CALCIO

Delfino Pescara. Domani all'Adriatico arriva il Livorno.

Ieri bagno di folla per giocatori e tecnico in pieno centro

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1581

Foto: Fabio Urbini

Foto: Fabio Urbini

PESCARA. Atmosfera tranquilla ma di grande concentrazione per il Pescara alla vigilia dell'importantissimo match di domani pomeriggio, ore 15.00, allo stadio Adriatico contro il Livorno. Tutti a disposizione del tecnico Zdenek Zeman, che avrà soltanto l'imbarazzo della scelta in ogni zona del campo.

Ieri pomeriggio grande entusiasmo per l'apertura del nuovo Pescara Store in pieno centro, in via Regina Margherita, alla cui inaugurazione hanno partecipato tecnico, dirigenti e calciatori al completo. Zdenek Zeman il più ricercato dai tifosi per autografi e foto ricordo, mentre tra i giocatori i più gettonati sono stati Insigne, Immobile, Cascione, Verratti, Zanon e Capuano.
Un vero e proprio bagno di folla che ha caricato ulteriormente la squadra in vista di domani. In un momento di grave crisi per il calcio nostrano, con le squadre strangolate da debiti e situazioni poco chiare a livello di scommesse, scene di centinaia di persone festanti che applaudono i propri beniamini non possono che far bene.
«Il Pescara store sarà un punto d'incontro per i tifosi» – racconta Danilo Iannascoli – «dove si venderanno anche i biglietti per le partite interne del Pescara».
L'attenzione ora è comunque tutta rivolta al Livorno: «è stato un periodo negativo per noi solo a livelli di risultati, ma non abbiamo mai demeritato. Ora dobbiamo sbagliare il meno possibile a partire dalla gara col Livorno».
I labronici, vera e propria bestia nera dei biancazzurri, hanno già violato l'Adriatico l'anno scorso davanti ad oltre 15mila spettatori, ponendo fine al sogno play-off dell'undici dell'allora Eusebio Di Francesco. Questa volta però la squadra, se non altro per il grande impegno profuso da inizio campionato e per la classe eccelsa di alcuni suoi interpreti, è fatta di ben altra pasta rispetto quella che in pratica chiuse lo scorso torneo proprio in occasione del match interno col Livorno.
Per quanto riguarda la formazione, Zeman quasi certamente darà fiducia allo stesso undici delle ultime settimane. Rientra dalla squalifica Zanon che riprenderà il proprio posto nel quartetto arretrato. Difesa che potrebbe presentare la novità Bocchetti in luogo di Balzano. Per il resto tutto confermato con Anania in porta. Linea difensiva a 4 formata da Bocchetti, Zanon, Romagnoli e Capuano. A centrocampo Verratti, Cascione e Nielsen con Immobile, Insigne e Sansovini a pungere in avanti. Quest'ultimo però in aperto ballottaggio con Caprari, tra i più positivi nell'ultimo turno a Varese. I biglietti della partita di domani, ore 15.00, saranno in vendita fino a pochi minuti dopo il fischio d'inizio nelle consuete rivendite.
Tra le fila del Livorno, mister Madonna ha convocato 20 giocatori: i portieri Bardi e Mazzoni; i difensori Salviato, Lambrughi, Bernardini, Knezevic, Meola, Sini; i centrocampisti Belingheri, Prutsch, Schiattarella, Morosini, Luci, Filkor, Bigazzi, Barone e Remedi; gli attaccanti Bernacci, Paulinho e Dionisi. Dirigerà l'incontro Silvio Baratta della sezione di Salerno. Guardalinee Gava e Ciancaleoni.
Andrea Sacchini