PALLAVOLO

Vasto-Potenza 3-0

Bcc Volley San Gabriele Vasto - Centre Corporelle Potenza 0-3 (18-25/23-25/21-25)

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1216

Vasto-Potenza 3-0
VASTO. Ci hanno provato fino alla fine De Marinis e compagne. E quella di ieri sera alla palestra del Centro Sportivo San Gabriele è stata sicuramente una gara ben giocata.

Ma alla fine le ospiti hanno avuto la meglio, conquistando il bottino pieno. Una sconfitta che significa retrocessione in serie C, quando mancano 4 giornate alla fine del campionato. Se anche le vastesi le vincessero tutte per 3-0 i 12 punti non basterebbero per raggiungere le squadre già a 24 punti, che si stanno contendendo l'ultimo posto utile per la salvezza.
Si spegne così il sogno-salvezza, al termine di mesi davvero complicati, con la interminabile serie di infortuni che ha colpito le atlete vastesi. Anche questa sera, oltre alle giocatrici assenti, diverse titolari sono scese in campo non al meglio della forma. La partita contro il Centre Corporelle è il paradigma della stagione. La squadra allenata da Ettore Marcovecchio ci ha provato finchè ha potuto. Con i cambi tattici dovuti agli infortuni e per la ricerca di qualche variazione nel gioco, la squadra non si è espressa male. Anzi, sono arrivati anche fase di gioco convincenti e belle da vedere, con protagoniste la solita De Marinis, che stupisce ogni volta di più con la sua immensa classe, Martina Cionci e Annalisa Mileno che sta trovando confidenza con il ruolo di opposta. Ma hanno ben figurato anche Luisanna Sambrotta, la palleggiatrice Mariangela Tretola, il libero Bernardini, Paola Tosone attaccante a mezzo servizio e Laura Antinoro che ha collezionato la seconda presenza in B.
Non sono state convocate, in vista delle gare di domani, valevoli per le fasi finali provinciali, le ragazze dell'under 16. Ora, le quattro gare che restano da disputare, serviranno sicuramente per far fare esperienza alle ragazze più giovani e per cercare quantomeno di staccarsi dal fondo della classifica. Poi, una volta conosciute le decisioni della federazione su una riforma dei campionati di cui si vocifera, la società potrà pianificare il prossimo anno.