BASKET

Basket, Bls travolgente, 62-44 su Capo d’Orlando

I biancorossi continuano a far sognare: siciliani dominati per l’intero incontro

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1836

Basket, Bls travolgente, 62-44 su Capo d’Orlando
CHIETI. Neanche l’Upea Capo d’Orlando riesce a violare il parquet della BLS Chieti.

Al termine di un incontro dominato dall’inizio alla fine batte i siciliani 62-44 issandosi al primo posto (solitario, in attesa dei recuperi) della Division Sud-Est.
All’ormai consueto quintetto teatino, composto da Diomede, Gialloreto, Raschi, Feliciangeli e Rossi, i siciliani contrappongono Zampolli, Cardinali, Crow, Benevelli e Bisconti. L’approccio dei padroni di casa è impetuoso, Capo d’Orlando è letteralmente travolta dall’intensità difensiva dei biancorossi e dai canestri di Rossi e Gialloreto: Perdichizzi è costretto al timeout dopo appena 5 minuti (13-2), ma i suoi sembrano incapaci di reagire, e con Raschi le Furie toccano il massimo vantaggio alla fine del primo quarto, sul 20-4.
Entrambe le squadre fanno ampio ricorso alla panchina, da cui l’Upea pesca un ottimo Pellegrino, autore con Crow delle giocate che limano il divario fino al -11. La risposta di Rossi non si fa attendere, la difesa forza numerosi errori degli avversari, e all’intervallo la BLS è avanti 34-20.
La ripresa inizia in modo ben diverso, Chieti smarrisce la via del canestro non segnando dal campo per ben 8 minuti, ma si arrocca sulla sua straordinaria difesa, che non lascia spiragli e dà ossigeno all’attacco permettendo un paio di contropiede per il 44-31 di fine terzo periodo.
Dopo alcuni minuti pieni di errori, sono i recuperi ed i canestri di Diomede a dare l’ultima spallata: gli orlandini non riescono a rispondere al -16 di metà quarto, anche perché i biancorossi gestiscono il ritmo con intelligenza, non concedendo agli avversari nemmeno l’opportunità di difendere il +7 dell’andata per il confronto diretto. La sirena arriva sul 62-44, e i risultati degli altri campi contribuiscono ad alimentare i sogni dei tifosi, accorsi ancora una volta in massa a riempire il Pala Santa Filomena e a fare del match una bellissima festa.
BLS Chieti – Upea Capo d’Orlando 62-44 (20-4; 34-20; 44-31)
BLS Chieti: Diomede 9, Gialloreto 6, Raschi 14, Feliciangeli 5, Rossi 17; Iannone, Rajola 4, Martelli 2, Di Emidio, Porfido 5. All. Sorgentone.
Upea Capo d’Orlando: Zampolli 9, Cardinali 3, Crow 6, Benevelli 11, Bisconti; Bonacini 1, Caula ne, Damiani 2, Pellegrino 6, Zanelli 6. All. Perdichizzi.
Rimbalzi: Chieti 35 (Rossi 13), Capo d’Orlando 34 (Benevelli 7). Assist: Chieti 15 (Gialloreto, Raschi e Rossi 3), Capo d’Orlando 7 (Bonacini e Zanelli 2).