CALCIO

Domani Cittadella-Pescara, sognando la A

Sansovini: «giocare bene, ma anche lottare per vincere»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1498

Domani Cittadella-Pescara, sognando la A
PESCARA. Aria tranquilla ed atmosfera rilassata in casa Pescara alla vigilia dell'importante trasferta di domani sul campo del Cittadella. I ragazzi di Zdenek Zeman, dopo aver sostenuto l'ultimo allenamento al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo, sono partiti alla volta del Veneto.

 Destinazione finale lo stadio Tombolato, dove il Pescara cercherà di ottenere il terzo successo consecutivo, il decimo negli ultimi 12 impegni di campionato.
Il Cittadella fin'ora ha disputato un campionato al di là delle più rosee aspettative. 37 punti ed una posizione tranquilla di classifica la dicono lunga sulle reali qualità e capacità di questa squadra, ottimamente guidata da mister Foscarini. Tra le mura amiche i veneti hanno conquistato 6 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte.
Per quanto riguarda la formazione, con ogni probabilità Zeman darà fiducia allo stesso undici che martedì ha superato 2-0 la Juve Stabia. Zanon, Capuano, Romagnoli e Balzano a protezione della porta difesa da Anania. Cascione, Verratti e Nielsen a centrocampo. Solito tridente Sansovini-Immobile-Insigne in avanti.
«Con la Juve Stabia non abbiamo giocato sui nostri livelli» – racconta capitan Marco Sansovini – «ma è normale perché all'Adriatico le squadre si chiudono parecchio ed il campo fidatevi era davvero ridotto in condizioni molto difficili. Abbiamo comunque trovato equilibri e compreso che dobbiamo giocare bene ma anche lottare per vincere contro qualunque avversario su qualunque campo».
Domani l'impegno delicato sul campo del Cittadella. L'occasione è ghiotta per mettere un altro importante mattoncino per la corsa alla serie A diretta: «l'obiettivo nostro è la serie A, sembra ormai banale ripeterlo. Ogni punto è importante, anche se mancano ancora tantissime giornate alla fine del campionato».
«Affrontiamo una squadra difficile» – va avanti Sansovini – «guidata da un allenatore che fa giocare sempre le sue squadre a viso aperto. Il Cittadella non ci aspetterà e farà la sua partita, del resto giocano in casa. Ricordo ancora la partita dell'andata, il Cittadella è stata la squadra che più ci ha messo in difficoltà in casa».
«In quell'occasione (vittoria per 1-0 ma tantissime clamorose occasioni sciupate dagli ospiti, ndr)» – conclude il numero 9 biancazzurro – «fummo bravi e fortunati a sfruttare le poche occasioni capitate e la giornata di grazia di Anania».
Cittadella-Pescara, fischio d'inizio ore 15.00, verrà diretta da Filippo Merchiori della sezione di Ferrara. Guardalinee Bianchi e Pegorin.
Andrea Sacchini