MONDIALI SCI JUNIORES

Discesa libera femminile: La nebbia costringe al rinvio

Dopo le prime 38 atlete scese per il training, la nebbia è calata sulla pista

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1538

Discesa libera femminile: La nebbia costringe al rinvio
ROCCARASO. Questa mattina alle otto il cielo era totalmente sgombro di nuvole, poi pian piano il cucuzzolo del Monte Pratello ha iniziato a offuscarsi alla vista.

 Alle 9.15 ha preso il via il training previsto con Karoline Pichler ad aprire le discese, con mazzetti di mimosa posti sul cancelletto di partenza. Dal mega screen presente al parterre d’arrivo era evidente che la giovane altoatesina non aveva una visuale adeguata ed è per questo che ha saltato tre porte per poi riprendere la linea di gara e saltarne altre due sul jump. E così anche le altre scese dopo di lei, l’americana Ryan, la norvegese Mowinckel, l’azzurra Medetti. Tutti i commenti uguali: «Non si vede nulla».
 La nebbia disturbava di fatto solo le prime tre direzionali, ma non c’era contrasto tra la neve e il cielo lungo l’intero percorso. Tra uno stop e l’altro le prime 38 atlete hanno completato comunque il training, poi Janez Flerè, responsabile Fis, ha dovuto dare lo stop. Dopo 45 minuti, tutti giù al parterre d’arrivo per una riunione con i capi squadra e la decisione di rimanere in partenza fino a mezzogiorno. Ma col passare dei minuti la nebbia si è adagiata completamente sulla Direttissima e la gara è stata rinviata a domani.
Solo questo pomeriggio, alle 16,30, la giuria, sentiti gli allenatori, si deciderà se procedere domattina con il training per tutte le atlete o solo per quelle che non sono riuscite a farlo oggi e quindi dare il via alla gara. Anche gli orari, che non dovrebbero discostarsi da quelli di stamattina (training 8.15, gara 9:45), saranno ufficializzati in riunione di giuria.

Domani, quindi saranno due gli appuntamenti, la discesa femminile e lo slalom speciale maschile. Quindi la cerimonia di chiusura, quando il Presidente del Comitato organizzatore Alessandro Amicone, passerà le consegne ai delegati di Mont Saint Anne, la stazione canadese (Quebec) che organizzerà i Mondiali Junior nel 2013.