CALCIO A 5

Calcio a 5. Vittoria dell'AcquaSapone Fiderma a Civitavecchia

L'Under 21 avanti in Coppa Italia

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

922

Calcio a 5. Vittoria dell'AcquaSapone Fiderma a Civitavecchia
CITTÀ SANT'ANGELO. Resiste nel momento dell’inferiorità numerica (rosso diretto a Marcelinho dopo soli 3’ del primo tempo), trova il vantaggio nella parte finale di gara in contropiede e poi dilaga negli ultimi due minuti quando gli avversari rischiano con il portiere di movimento.


Il tutto sotto il segno indelebile di Hector Albadalejo Blazquez: sua la firma sul 3 a 0 rifilato a domicilio al Fiumicino. Per il capocannoniere della serie A sono 25 le prodezze in 21 gare giocate, staccati gli illustri concorrenti per lo scettro di re del gol, Kakà e Foglia.
La squadra di Bellarte si appresta così ad esordire nella Final eight di Coppa Italia nel migliore dei modi: dopo due vittorie consecutive e in piena corsa per un posto di prestigioso nella griglia dei play off. Adesso i nerazzurri sono al sesto posto: riacciuffato l’Asti, battuto mercoledì scorso e prossimo avversario ai quarti di Coppa.
Gli angolani, che hanno invertito il trend negativo lontano dal Pala Castagna (4 punti nelle ultime due trasferte), nel primo tempo tengono il campo con autorità e resistono alle discutibili decisioni arbitrali (Marcelinho si becca con un avversario, dopo il contatto tra i due viene espulso solo l’universale nerazzurro). Nella ripresa, il coach dell’AcquaeSapone comincia ad aumentare la pressione, forte di una grande condizione fisica, sfruttando Zaramello come giocatore di movimento. Il vantaggio arriva in contropiede, con Zanchetta che mette il turbo e poi serve Hector a due passi dalla porta a4’ dalla conclusione.
Matranga ci prova subito con il portiere di movimento per rientrare in partita, ma si espone alla vena realizzativa del goleador catalano: nel giro di un minuto, Hector chiude i conti e firma la vittoria del decollo dei nerazzurri tra le grandi della serie A. I punti di vantaggio sulla nona (Bisceglie) adesso sono 6. Anzi 7, visto che gli scontri diretti parlano a favore del team della famiglia Barbarossa.


L'UNDER 21 VINCE IL GIRONE L E VA AVANTI IN COPPA ITALIA
Nonostante la sconfitta interna per 5 a 3, subita ieri mattina al PalaCastagna contro i molisani del Chaminade, l’Under 21 dell’AcquaeSapone Fiderma può festeggiare: il primato del girone L era in cassaforte già da alcuni giorni, dopo la vittoria nel recupero casalingo contro il Venafro per 6 a 0.
La giovanissima squadra di Luca Di Eugenio taglia così il traguardo, proponendosi come possibile protagonista dei play off scudetto: tra tre settimane i nerazzurri giocheranno l’andata dei trentaduesimi di finale, contro la vincente di Cus Chieti-Tubi spa Loreto.
Il primo obiettivo stagionale riempie di soddisfazione la società angolana, che per il terzo anno consecutivo vince il campionato Under 21. Quest’anno, però, la vittoria vale doppio, perché arrivata con una squadra formata solamente da italiani e quasi tutti sotto età. “Questo gruppo ha aperto un nuovo ciclo e siamo già molto contenti di quello che sta facendo – ha detto il dg Gabriele D’Egidio – , perché è composto da tanti ragazzi del ’94 che si dividono anche con la squadra Juniores. Abbiamo puntato su un gruppo giovane che potrà crescere negli anni: non abbiamo i fuori quota ’88 e ’89, e da dicembre non abbiamo stranieri. Complimenti ai ragazzi e al tecnico Di Eugenio, speriamo di toglierci qualche soddisfazione anche nelle fasi scudetto”.
FIUMICINO – ACQUAESAPONE FIDERMA 0-3 (0-0 pt)
FIUMICINO: Molitierno, Luiz, Romanini, Crivellaro, Moreira, Corsetti, Mongelli, Bastianelli, Lutta, Milani, Cianchetta, Cabral. All. Matranga.
ACQUAESAPONE FIDERMA: Zaramello, Marcelinho, Hector, Ferreira, Zanchetta, Sferrella, Montefalcone, Del Pizzo, Coco Schmitt, Giansante, Tottone, Mielo. All. Bellarte.
ARBITRI: Arnò (Reggio Emilia) e Pagnotta (Ascoli Piceno). Crono: Gentile (Roma1).
MARCATORI: 16’51’’, 18’50’’ e 19’57’’ Hector (AeS).
NOTE: espulso Marcelinho (AeS) per fallo di reazione; ammoniti Milani (F) e Luiz (F).