CALCIO

Delfino Pescara. Zeman: «ora recuperiamo energie e giocatori»

Domani all'Adriatico arriva la Juve Stabia

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2544

Zeman

Foto:Fabio Urbini

PESCARA. Domenica insolita di lavoro per il Pescara, che si è ritrovato ieri pomeriggio al Poggio degli Ulivi di Città Sant’Angelo per iniziare la preparazione in vista del match di domani all'Adriatico contro la Juve Stabia

 Il successo pienamente convincente di sabato con il Sassuolo ha permesso ai biancazzurri di agganciare proprio gli emiliani al secondo posto in classifica.
3 punti nel recupero con la Juve Stabia sarebbero di importanza capitale per tentare la prima vera mini fuga per la promozione. Il tutto senza dimenticare la lunghezza infinita del campionato di serie B a 22 squadre e 41 giornate totali. Tutto può succedere ma il Pescara di Zdenek Zeman ha dimostrato di essere una delle favorite per la conquista della serie A diretta. Corsa ai primi 2 posti ormai ridotta a 4 squadre: Torino, Pescara e Sassuolo in prima fila con il Padova, in netta ripresa, alla finestra pronta ad approfittare di ogni minimo errore delle dirette concorrenti.
«Con la Juve Stabia sarà difficile come sempre» – racconta Zdenek Zeman – «la priorità al momento è recuperare in questi giorni energie e giocatori usciti malconci come Insigne, che ha avuto un piccolo problema al piede. Ovviamente è una gara importantissima per il morale e per la classifica».
I biancazzurri vengono dal successo convincente ottenuto 3-2 sul Sassuolo...: «è stata una vittoria importante contro una diretta concorrente, che ci da morale e fiducia per il futuro. Nel primo tempo abbiamo mantenuto sempre il pallino del gioco e siamo stati la squadra che ha cercato di giocare a pallone. Nella ripresa l'episodio del rigore è stato decisivo ma siamo stati bravi nello sfruttare la possibilità di giocare con un uomo in più».
«Mi dispiace aver subito 2 gol» – continua il tecnico boemo – «arrivati su episodi arbitrali comunque a noi sfavorevoli. Nonostante tutto abbiamo meritato i 3 punti ed abbiamo proposto sicuramente un calcio migliore nel secondo tempo, cercando sempre la verticalizzazione verso le punte. Sono soddisfatto anche perché la squadra ha giocato per grandi tratti della gara a ritmi elevati».
Nonostante la buona prestazione, c'è ancora qualcosa da migliorare soprattutto dal punto di vista dell'attenzione e della concentrazione a fine partita: «ci siamo fatti condizionare troppo gli ultimi 10 minuti. Abbiamo subito troppo».
«Dobbiamo giocare senza pensare» – conclude Zeman – cercando di fare le cose semplici che ci riescono meglio».

NOTIZIARIO
Allenamento domenicale per gli uomini di Zdenek Zeman al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo.
Intanto sono in vendita da qualche giorno i tagliandi per seguire proprio la partita di martedì all'Adriatico (fischio d'inizio ore 18.30, ndr) con la Juve Stabia.
Andrea Sacchini