SPORT

Calcio a 5. AcquaeSapone Fiderma-Asti 7-5.

La festa del gol sorride agli abruzzesi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

934

Calcio a 5. AcquaeSapone Fiderma-Asti 7-5.
CITTÀ SANT'ANGELO. La girandola di gol dei minuti finali non tragga in inganno: nel 7 a 5 con cui l’AcquaeSapone Fiderma supera per la prima volta nella sua storia l’Asti, c’è una prestazione superlativa per quasi 40’ dei ragazzi di Bellarte.

Decisivo, e non solo per il poker di reti che vale di nuovo il trono dei bomber della serie A, il catalano Hector, sempre dentro le giocate più importanti dei nerazzurri e sapiente dal punto di vista tattico.
Ma la prova è da grande squadra. Da parte di tutti. Primo tempo senza storia, con gli angolani mai in affanno e capaci di segnare due gol e sprecare una dozzina di occasioni, compreso un tiro libero (l’undicesimo sbagliato consecutivamente dall’inizio della stagione).
Nella ripresa, l’Asti fatica a rientrare in partita e subisce anche il terzo gol dopo 7’ (Zanchetta). Tabbia ci prova con il portiere di movimento e indovina: Corsini segna l’1-3. Ma le speranze durano pochissimo. Prima Hector porta a 4 le reti di casa, poi il portiere Zaramello segna nella porta sguarnita dopo il secondo gol piemontese di Cavinato. Nei 5’ finali inizia un batti e ribatti a suon di gol, ma la partita non è mai davvero riaperta. L’Asti non può reggere la gran serata dei ragazzi del patron Enio Barbarossa, soddisfatto in tribuna, e si arrende. L’unica nota stonata della serata è il rosso nei secondi finali per Caetano (che comunque, ammonito, avrebbe saltato la trasferta di sabato a Fiumicino).
La settimana prossima si gioca di nuovo contro l’Asti per i quarti di Coppa Italia: Patias e compagni sanno, da oggi, che contro l’AcquaeSapone si rischia grosso.
Intanto il dg dell’AcquaeSapone Fiderma manda il messaggio di auguri, a nome di tutta la società e dello staff nerazzurro, agli amici della Tubi spa Loreto Aprutino, che domani a Pesaro giocheranno la sfida storica nei quarti di finale di Coppa Italia contro la Canottieri Lazio, denominata per l’occasione Acqua Claudia Roma: “Rappresentano l’Abruzzo, e in particolare il movimento pescarese, in questa durissima Final eight di Coppa Italia di serie A2. Per questo, meritano un caloroso in bocca al lupo da tutti quanti noi”.
“Un altro traguardo importantissimo a livello nazionale per il presidente Delle Monache – conclude il Dg dell'AcquaeSapone – e per l’intera società loretese. Alla sua prima esperienza in A2, il Loreto sta facendo parlare di sé in tutta Italia e sta raccogliendo grandi soddisfazioni. Speriamo possa andare lontano anche in questa Final eight”.


ACQUAESAPONE FIDERMA – ASTI 7-5 (2-0 pt)
ACQUAESAPONE FIDERMA: Zaramello, Ferreira, Marcelinho, Caetano, Hector; Sferrella, Baiocchi, Collevecchio, Mielo, Giansante, Zanchetta, Del Pizzo. All. Bellarte.
ASTI ACQUA EVA: Scarparo, Lima, Modica, Celentano, Ramon, Cavinato, Corsini, Patias, Bessa, Cannella, Vasconcelos, Casassa. All. Tabbia.
ARBITRI: De Varti (Foggia) e Albertini (Ascoli Piceno). Crono: Tupone (Lanciano).
MARCATORI: nel pt al 6’ e al 12’27’’ Hector (AeS); nel st al 7’13’’ Zanchetta (AeS), al 10’12’’ Corsini (A), al 11’33’’ Hector (AeS), al 13’ Cavinato (A), al 14’ Zaramello (AeS), 16’15’’ Del Pizzo (AeS), al 18’ Lima (A), al 19’ Hector (AeS), al 19’15’’ Cavinato (A) e al 19’45’’ Patias (A).
NOTE: spettatori 250 circa; espulso al 19’30’ Caetano (AeS) per doppia ammonizione; ammoniti Zanchetta, Caetano, Hector (AeS), Ramon, Cavinato, Lima (A).