CALCIO

2°Div/B. Il Celano cede 3-0 in casa anche col Catanzaro

Abruzzesi ormai virtualmente retrocessi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1440

2°Div/B. Il Celano cede 3-0 in casa anche col Catanzaro
CELANO. Nulla da fare per il Celano che cede ancora una volta 3-0 in casa contro il forte Catanzaro. I gol tutti nel finale del secondo tempo, al 36esimo, 39esimo e 47esimo rispettivamente con Carboni, autorete di Rapino e Bugatti.


A questo punto ormai la salvezza diventa impresa titanica per i celanesi, distanti 10 punti dalla zona play-out con 2 gare da recuperare come l'Ebolitana. Anche se nel calcio tutto è possibile, appare difficile allo stato attuale delle cose prevedere un destino diverso dalla retrocessione in serie D.
Troppo forti i calabresi per i ragazzi di Facciolo, colpiti nell'orgoglio da una serie ormai interminabile di sconfitte contro avversari qualitativamente superiori.
Prova generosa degli abruzzesi, che hanno provato ad opporre grinta ed aggressività al cospetto della maggiore caratura tecnica dell'avversario. Vittoria limpida degli ospiti, anche se alla fine il 3-0 ha punito oltremodo il Celano, rimasto in partita per lunghi tratti della contesa fino al crollo degli ultimi 10 minuti.
Dopo un primo tempo equilibrato, nella ripresa alla lunga è venuta fuori la maggiore forza e determinazione del Catanzaro, al settimo successo consecutivo in campionato.
Le 3 reti tutte negli ultimi 10 minuti della contesa. All'81esimo errata trappola del fuorigioco del Celano e Carboni a tu per tu con Agostini non sbaglia.
3 minuti dopo il raddoppio giallorosso. Buono spunto sulla fascia di D'Anna e palla velenosa nel mezzo che trova la sfortunata deviazione di Rapino verso la propria porta.
In pieno recupero il sigillo di Bugatti che ribadisce in rete una corta respinta del portiere Agostino su precedente conclusione di D'Anna.
Con questa sconfitta il Celano resta inchiodato a quota 13, a meno 10 dalla zona play-out e con sempre meno speranze di salvezza. Quasi certificata ormai la retrocessione in serie D, manca soltanto la matematica, occorre a questo punto almeno onorare il campionato fino alla fine, cercando di vendere cara la pelle ogni domenica. Nel prossimo turno il Celano sarà di scena nel derby a L'Aquila.
TABELLINO
CELANO: Agostini, Furno, D'Angelo, De Risio, Rapino, Bagaglini, Luzi (32'st Puntoriere), Barbetti, Sciamanna (15'st Croce), Mascioli (36'st Sabatini), Granaiola. A disposizione: Liverani, Funari, Ciolli, Amadio. Allenatore: Facciolo.
CATANZARO: Mengoni, Mariotti, Squillace, Ulloa [35'pt Bruzzese (28'st Bugatti)], Sirignano, Papasidero, Giampà, Maisto, Masini, Esposito (15'st D'Anna), Carboni. A disposizione: Scerbo, Narducci, Corso, Gigliotti. Allenatore: Cozza.
ARBITRO: Bellotti della sezione di Verona. Presenti sugli spalti circa 300 spettatori.
Andrea Sacchini