CALCIO

Delfino Pescara. Questa sera all'Adriatico arriva la Reggina

Gli uomini di Zeman devono fare meglio dell'ultima volta

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1351

Delfino Pescara. Questa sera all'Adriatico arriva la Reggina
PESCARA. La serie B riposa, ma non il Pescara che questa sera alle 20,45 allo stadio Adriatico ospiterà la Reggina nel primo dei 2 recuperi delle giornate di campionato saltate per neve.

 I biancazzurri di Zdenek Zeman, reduci dal deludente pareggio 1-1 ottenuto sul campo dell'AlbinoLeffe, recuperano Insigne dall'infortunio dopo quasi un mese. Il folletto napoletano potrebbe essere gettato nella mischia dal primo minuto insieme a Togni, che dovrebbe rimpiazzare lo squalificato Verratti.
Per il resto nessuna novità di formazione, con il tecnico boemo che dovrebbe dare fiducia allo stesso undici di sabato scorso: Romagnoli, Capuano, Balzano e Zanon a protezione della porta difesa da Anania; a centrocampo Togni, Cascione e Nielsen; in avanti spazio al tridente delle meraviglie formato da Insigne, Immobile e Sansovini. Unico possibile ballottaggio riguarda Kone, che all'ultimo potrebbe soffiare la maglia da titolare a Nielsen, apparso a Bergamo lontano dalla migliore condizione.
Per quanto riguarda la Reggina, mister Gregucci ha convocato 19 giocatori: i portieri Belardi e Zandrini; i difensori Angella, Cosenza, Freddi ed Emerson; i centrocampisti Barillà, Castiglia, Colombo, D'Alessandro, De Rose, Melara, Rizzo, Rizzato e N. Viola; gli attaccanti Bonazzoli, Ceravolo, Ragusa e A. Viola.
Pescara-Reggina verrà diretta da Riccardo Tozzi della sezione di Ostia Lido. Guardalinee Ciancaleoni e Argiento.
A ieri sera erano stati venduti circa 6mila biglietti, che vanno ad aggiungersi ai circa 3mila abbonati. C'è tempo fino al fischio d'inizio (ore 20.45, ndr) per acquistare i tagliandi.
In settimana la squadra, costretta a cambiare per ben 2 volte campo di allenamento, ha vissuto sulla propria pelle la querelle tra società e De Cecco, risolta per fortuna positivamente con il ritorno del Delfino al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo. La speranza è che questo tira e molla non influisca sulla prestazione della squadra, che contro la Reggina cerca 3 punti fondamentali in ottica promozione diretta in vista del big match di sabato prossimo, sempre all'Adriatico, contro la corazzata Sassuolo.
Sul ritorno della prima squadra al Poggio degli Ulivi, Zeman ieri ha espresso viva soddisfazione: «sono contento che la squadra sia tornata nel nostro centro, dove ci sentiamo a casa nostra. La speranza è che possa rimanerci almeno fino al termine della stagione. Non giudico cosa sia successo tra i soci perché sono fatti societari che non mi riguardano».
Andrea Sacchini