CALCIO

2°Div/B. Nel recupero Chieti-L'Aquila termina 0-0

Pareggio giusto che soddisfa i neroverdi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2020

2°Div/B. Nel recupero Chieti-L'Aquila termina 0-0
CHIETI. Un punto a testa fra Chieti e L'Aquila nel recupero della giornata di campionato saltata qualche settimana fa a causa della neve. 0-0 giusto che soddisfa il Chieti che con un match da recuperare ha ora un punto di vantaggio sulla settima della classe. Gara equilibrata caratterizzata sugli spalti dall'assenza di pubblico, solo 500 presenti, con le tifoserie di L'Aquila e Chieti unite per scioperare contro la Tessera del Tifoso.

Partita tutt'altro che spettacolare, con entrambe le squadre incapaci di creare parecchi grattacapi alle difese avversarie. Dopo un primo tempo per lunghi tratti soporifero, ripresa più vivace con la più grande opportunità della partita capitata all'undici ospite.
Primi minuti di studio, con il primo tiro verso la porta soltanto a cavallo del 20esimo. Per il Chieti buono spunto di Sabbatini che da oltre 25 metri non inquadra lo specchio.
Al minuto 25 Feola non trattiene un pallone che perviene a Colussi che, sorpreso, non trova il tempo di pescare in area un compagno di squadra liberissimo per la battuta a rete.
Prima del riposo un'occasione per parte. Per L'Aquila, Improta da ottima posizione manda sul fondo; per il Chieti ci prova Fiore che manda alto appena fuori l'area di rigore.
Ripresa un po' più interessante. All'ottavo Lacarra spedisce di poco il pallone alto. Al 13esimo grande occasione da rete per il Chieti. Sugli sviluppi di un corner palla che perviene a Sabbatini, che da 2 passi non trova incredibilmente il tempo per la battuta a rete.
Al 18esimo la grande occasione capita per gli ospiti. Botta di Piccioni e respinta di Feola su Calvarese, il cui tiro sulla linea di porta viene salvato sulla linea da un giocatore teatino.
Alla mezz'ora grande chance ancora per L'Aquila. Colpo di testa di Improta su bel cross di Carcione, che esalta i riflessi dell'estremo difensore neroverde Feola.
Al 40esimo Alessandro da favorevolissima posizione sparacchia sul fondo un pallone di Pepe che chiedeva soltanto di essere messo dentro.
Con questo punto L'Aquila è salita a quota 50, a meno 6 dalla Vigor Lamezia con una partita ancora da recuperare. Per il Chieti raggiunti i 41 punti (con una gara in meno, ndr) a più uno dall'Aprilia sesta della classe.
TABELLINO
CHIETI (4-2-3-1): Feola; Pepe, Migliorini, Bigoni, Malerba; Amadio, Del Pinto; Fiore (39'st Sciarra), Sabbatini, Berardino (26'st Alessandro); Lacarra. A disposizione: Perucchini, Serpico, Cardinali, Pedrocchi, Di Noia. Allenatore: Paolucci.
L'AQUILA (4-4-2): Testa; Simoncini, Garaffoni, Piccioni, Ruggiero; Capparella, Carcione, Agnello (17'st Campinoti), Calvarese; Colussi, Improta (41'st Cavaliere). A disposizione: Modesti, Prinzio, Leone, Perfetti, Cunzi. Allenatore: Ianni.
ARBITRO: Roca della sezione di Foggia. Presenti sugli spalti circa 500 spettatori.
Andrea Sacchini