PATTINAGGIO

Pescara, attesa per campionati italiani di pattinaggio

700 atleti, oltre 30 titoli in palio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2446

Sabatino Aracu

Sabatino Aracu

PESCARA. 700 atleti. Oltre 30 titoli in palio per cinque categorie, maschili e femminili.

Sono le cifre previste per i campionati italiani indoor di pattinaggio che si terranno dal 24 al 26 febbraio prossimi presso il pattinodromo comunale ex Gesuiti, a Pescara.
Cinque le categorie in gara, maschili e femminili: ragazzi del I anno (anni 12), del II anno (anni 13), allievi (anni 14/15), juniores (anni dai 16 ai 18), seniores (anni dai 19 in poi).
La manifestazione, organizzata dall'A.S.D. Centro Sportivo Pattinaggio Pescara, è stata presentata giorni fa, in conferenza stampa.
Presenti all’incontro, il presidente regionale abruzzese della Federazione Pattinaggio, Pasquale Volpe primo promotore della manifestazione, la Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio, il Comune di Pescara la Provincia, il comitato organizzatore.
Nel corso della conferenza è stata lanciata l'idea dell'istituzione a Pescara di un centro sportivo di alta specializzazione in cui, attraverso l'accordo Federazione-Regione-Asl-privati, gli atleti possano essere inseriti in contesti lavorativi o accademici che prevedano fasce orarie giornaliere da dedicare all'allenamento sportivo.
Il presidente della Federazione Hockey Sabatino Aracu ha elogiato la cultura sportiva del Comune di Pescara preannunciando anche il flusso commerciale previsto nei giorni della manifestazione.
«Si stima», ha dichiarato, «l’afflusso non solo da atleti, ma anche da tecnici, accompagnatori e familiari. I numeri stimati parlano di un flusso nei tre giorni di gare di circa 5000 unità, dunque 5000 clienti in più per le varie attività della zona».
Angelo Lombardi, componente dello staff tecnico della nazionale italiana di pattinaggio, ha garantito la partecipazione alle gare di tutti i migliori atleti tricolore ed ha anche ricordato che l'intera competizione è ad ingresso libero e gratuito, così da avvicinare un gran numero di persone «ad uno sport assolutamente spettacolare ed adrenalinico».

Massima soddisfazione espressa anche dalle istituzioni locali, dall’assessore allo sport Nicola Ricotta e dall’assessore al Turismo Aurelio Cilli.