CALCIO

Serie B. Mezzo passo falso del Pescara sul campo dell'AlbinoLeffe

Pareggio 1-1. Prestazione sottotono degli abruzzesi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1692

Serie B. Mezzo passo falso del Pescara  sul campo dell'AlbinoLeffe
BERGAMO. Il Pescara non va oltre l'1-1 sul campo di un mediocre AlbinoLeffe e perde per il momento il primato virtuale della classifica in attesa dei 2 recuperi con Reggina e Juve Stabia.

 Nel primo tempo vantaggio degli ospiti al 17esimo con Immobile. Nei secondi 45 minuti il pareggio dell'AlbinoLeffe al 28esimo con Cocco.
Prestazione incolore degli abruzzesi, che hanno patito oltremodo i 18 giorni di stop forzato del proprio campionato per le abbondanti nevicate che sono cadute in Abruzzo nelle ultime 2 settimane. Pareggio tutto sommato giusto che ha premiato un AlbinoLeffe, tutt'altro che irresistibile, capace di finalizzare al meglio l'unica vera occasione da gol creata, frutto tra l'altro di una dormita generale della retroguardia biancazzurra.
Parecchio rammarico per il Pescara, che dopo un primo tempo discreto è crollato nella ripresa con pochissime azioni da gol prodotte soprattutto nella fase centrale della partita. In sostanza sicuramente 2 punti persi, alla luce del grande divario tecnico e di gioco tra le 2 squadre, con l'undici di casa spesso e volentieri incapace di uscire dalla propria metà campo palla al piede.
Molto da rivedere per Zeman, insoddisfatto della prova dei suoi e soprattutto degli egoismi dei 3 davanti, che spesso e volentieri invece di optare per il passaggio al compagno meglio piazzato hanno scelto l'azione personale.
Per quanto riguarda i singoli, positiva la prova di Immobile, uomo ovunque in avanti. Male invece Sansovini e Soddimo. A centrocampo preziosa come al solito la regia di Verratti, mentre hanno incrociato il classico pomeriggio no sia Cascione sia Verratti. Troppo timidi anche Zanon e Balzano, ben lontani dai loro standard abituali.
Fasi iniziali di studio, con il Pescara in continuo possesso di palla ma incapace di trovare il guizzo vincente. Al 17esimo però gli abruzzesi passano in vantaggio su colossale errore del portiere Offredi, che sbaglia uno stop e viene anticipato e freddato dal prontissimo Immobile. La reazione dei padroni di casa produce 2 pericoli alla porta di Anania. Al 23esimo Cisse a tu per tu con Anania non trova il tempo per battere a rete. Pochi minuti dopo Laner su punizione non inquadra di molto lo specchio della porta.
A cavallo della mezz'ora brivido per il Pescara con un retropassaggio all'indietro di Capuano che di un nulla non si insacca alle spalle di Anania.
Al 40esimo la grande occasione per il raddoppio capita sui piedi di Balzano, che liberato da un assist fantastico di Verratti sparacchia incredibilmente a lato a 3 metri dalla porta.
Prima del riposo tentativo da distanza siderale di Foglio per l'AlbinoLeffe che non centra il bersaglio grosso.
Nella ripresa dopo pochi secondi la più colossale palla gol per il Pescara viene bruciata da Soddimo, che liscia un calcio di rigore in movimento su bel suggerimento di Sansovini.
Al 20esimo ancora Soddimo, dopo un buono spunto personale, supera un paio di avversari e si accentra sparacchiando però malamente addosso ad Offredi. Al 25esimo conclusione alta di Cascione dai 25 metri.
Al 28esimo il pareggio dell'AlbinoLeffe. Dalla destra palla cross per la testa di Cocco, che tra Romagnoli e Capuano senza marcature è libero di appoggiare in rete.
Il Pescara tenta una reazione anche con l'ingresso in campo di Caprari, ma produce solo un pericolo al minuto 40. Kone lanciato in profondità viene anticipato all'ultimo dall'uscita a valanga di Offredi.
Con questo punto il Pescara manca l'appuntamento con la settima vittoria consecutiva in campionato, ma resta comunque a contatto con i primi 2 posti in classifica con ben 2 gare da recuperare. Prossimo appuntamento per l'undici di Zeman venerdì sera all'Adriatico con la Reggina.

TABELLINO
ALBINOLEFFE (4-4-2): Offredi; Salvi, Piccinni, Regonesi (33'st Girasole), Bergamelli; Laner, Previtali, Foglio, Pacilli (12'st Cristiano); Cisse (29'st Torri), Cocco. A disposizione: Tomasig, Hatemaj, Germinale, D'Aiello. Allenatore: Salvioni.

PESCARA (4-3-3): Anania; Zanon, Capuano, Romagnoli, Balzano; Nielsen (27'st Kone), Cascione, Verratti (27'st Togni); Sansovini, Soddimo (33'st Caprari), Immobile. A disposizione: Ragni, Martin, Gessa, Maniero. Allenatore: Zeman.

ARBITRO: Tommasi della sezione di Bassano del Grappa.

Andrea Sacchini