Avezzano rugby. Il patron Sorgi: «chiediamo l'attenzione delle istituzioni»

Al centro della diatriba lo stadio di Via dei Gladioli

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1987

Avezzano rugby. Il patron Sorgi: «chiediamo l'attenzione delle istituzioni»
AVEZZANO. Con un'accorata lettera il presidente dell'Avezzano Rugby, Sonia Sorgi, richiama l'attenzione di carta stampata e soprattutto istituzioni della città Avezzano sulla delicata situazione dello stadio di Via dei Gladioli. Le disfunzioni strutturali legate alla gestione dell'impianto sp

AVEZZANO. Con un'accorata lettera il presidente dell'Avezzano Rugby, Sonia Sorgi, richiama l'attenzione di carta stampata e soprattutto istituzioni della città Avezzano sulla delicata situazione dello stadio di Via dei Gladioli. Le disfunzioni strutturali legate alla gestione dell'impianto sportivo cittadino non consentono al momento alla società di offrire un servizio sufficiente ai 300 tesserati del club, anche giovani e giovanissimi, in modo da far crescere ulteriormente il movimento rugbistico marsicano.
«Invito domenica allo stadio in occasione della partita con la capolista Capitolina Roma il sindaco di Avezzano, Antonio Floris» – esordisce la patron Sonia Sorgi – «e tutti i componenti della giunta comunale per osservare da vicino l'attuale nostra situazione. È un'occasione importante per assistere ad un avvenimento sportivo spettacolare e poter constatare di persona le problematiche dell'impianto, più volte esposte».
«Per noi rappresentano una priorità» – va avanti Sonia Sorgi – «la ristrutturazione del vecchio spogliatoio, ora fatiscente, e la realizzazione di nuovi spogliatoi a servizio dei 2 campi come supporto di quello principale».
Poi ancora sulle problematiche dell'Avezzano Rugby: «è da tempo che insisto per il trasferimento di un custode allo stadio del rubgy. Il sindaco parla di regole e di tempi per le procedure finalizzate alla variazione di bilancio per l'ampliamento e la ristrutturazione dell'impianto sportivo, ma a questo punto c'è da augurarsi che tutto ciò venga fatto entro il termine del suo mandato».
«Non voglio fare polemiche strumentali» – conclude il presidente dell'Avezzano Rugby – «il mio unico obiettivo è quello di far crescere il rugby ad Avezzano e nella Marsica. Per farlo la società deve essere messa nelle condizioni di poterlo fare, almeno sotto il profilo delle strutture sportive».

Andrea Sacchini