Delfino Pescara. Zeman e Sebastiani: «ottime risposte da chi gioca meno»

Anche dalla panchina risorse importanti per i biancazzurri

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4502

Delfino Pescara. Zeman e Sebastiani: «ottime risposte da chi gioca meno»
PESCARA. Il Pescara riprenderà i lavori questo pomeriggio al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo in attesa dell'anticipo di venerdì col Modena.

PESCARA. Il Pescara riprenderà i lavori questo pomeriggio al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo in attesa dell'anticipo di venerdì col Modena. Gli obiettivi saranno quelli di continuare con la positiva striscia di risultati iniziata prima della sosta di campionato con la Sampdoria e soprattutto riscattare l'immeritata sconfitta di qualche mese fa proprio con i canarini al Braglia, dove i biancazzurri furono letteralmente scippati da tante dubbie decisioni arbitrali.
Per l'occasione tornano abili e arruolabili Zanon ed Immobile, che hanno scontato il turno di squalifica. La mezza settimana di lavoro che separa i biancazzurri da venerdì sarà importante per il tecnico boemo per sciogliere i dubbi di formazione soprattutto a centrocampo. Con l'inamovibile Cascione spazio a 2 tra Kone, Verratti e Nielsen con Gessa leggermente distaccato. In avanti è plausibile il ritorno dal primo minuto di Sansovini in luogo di Soddimo.
L'entusiasmo in città è alle stelle e per l'impegno di venerdì sera all'Adriatico contro il Modena ci si attende il tutto esaurito o quasi.
«Con l'Empoli abbiamo giocato per vincere» – racconta soddisfatto Zdenek Zeman – «sono felice per la prestazione e per la vittoria con merito, anche se abbiamo ancora tanto da lavorare e migliorare. L'unico rammarico è stato quello di non aver sbloccato prima il risultato, ma siamo stati troppo poco concreti nel primo tempo».
Vincenti anche le scelte iniziali di formazione di mister Zeman, che a sorpresa ha gettato nella mischia Nielsen e Soddimo in luogo rispettivamente di Kone e Sansovini. Cambiano i giocatori ma non la sostanza, segno intangibile della bontà del progetto zemaniano che coinvolge non soltanto i cosiddetti “titolari”: «sono contento della risposta di tutti. La speranza è quella che siano utili anche per il proseguo della stagione. Sono soddisfatto dei giocatori che ho a disposizione e non cerco salvatori della patria al mercato di gennaio».

PAROLA AL PRESIDENTE DANIELE SEBASTIANI
«Con l'Empoli abbiamo fatto una grande partita» – gongola Daniele Sebastiani – «e abbiamo pienamente meritato il risultato. La squadra ha approcciato al meglio la partita e non abbiamo rischiato quasi nulla sulle ripartenze dell'Empoli».
«Il Pescara ha giocato bene anche grazie ad alcuni elementi che fin'ora forse hanno visto poco il campo» – va avanti il patron biancazzurro – «e questa è la dimostrazione della bontà della nostra rosa e dell'importanza del gruppo. Davvero complimenti a Petterini, Maniero, Soddimo ed al nuovo arrivato Nielsen che ha fatto vedere buoni numeri».
Ora sotto con il Modena: «sarà una partita difficile come tutte, ma già so che avremo una spinta importante da parte del nostro pubblico. Quando giochiamo in casa abbiamo sempre una marcia in più».

SODDIMO: «LAVORO PER FARMI TROVARE PRONTO»

Danilo Soddimo, grazie soprattutto all'esplosione in avanti del talento di Sansovini, Insigne ed Immobile, fin'ora ha visto poco il campo soprattutto dal primo minuto. Con l'Empoli però Zeman, anche un po' a sorpresa, l'ha preferito a Sansovini: «non mi aspettavo di giocare titolare ma sono contento. L'importante però è la squadra e dopo la vittoria sono molto soddisfatto».
«Lavoro con tanto impegno per mettere in difficoltà il tecnico nelle sue scelte» – conclude l'attaccante biancazzurro – «poi è sempre il mister che decide chi deve andare in campo. Per me non ci sono mai stati problemi. Non mi muovo da Pescara, sto bene ed il mercato non mi interessa. Continuo a lavorare sereno e tranquillo per il futuro».

BIGLIETTI PER IL MODENA E MERCATO
Per la partita col Modena intanto, negli abituali punti vendita, sono già in vendita i tagliandi di Tribuna, Distinti, Curva Nord e Sud. Facile prevedere il pienone sulle ali dell'entusiasmo di ben 4 vittorie consecutive (Sampdoria, Nocerina, Verona ed Empoli, ndr).
Per quanto riguarda il mercato infine, una volta risolto il caso Caprari che raggiungerà il capoluogo adriatico soltanto il 31 gennaio, il Ds Delli Carri lavora soprattutto in uscita. È atteso per oggi l'incontro decisivo per il trasferimento in prestito di Corsi, Matarazzo e Prisco al Pergocrema. Nessuna novità per quanto riguarda Ariatti ed il possibile arrivo di Ceccarelli. Quest'ultimo probabilmente sfumato anche grazie all'ottima prestazione di Maniero che è andato in gol e si è mosso molto bene con l'Empoli.

Andrea Sacchini