Il Pescara si gode l'alta classifica.

Immobile: «nessun traguardo ci è precluso...».

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2294

Il Pescara si gode l'alta classifica.
PESCARA. Dopo il trionfo di lunedì sera all'Adriatico contro il Verona, niente riposo per il Pescara che oggi ha lavorato al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo in vista del prossimo match di campionato di Empoli.

PESCARA. Dopo il trionfo di lunedì sera all'Adriatico contro il Verona, niente riposo per il Pescara che oggi ha lavorato al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo in vista del prossimo match di campionato di Empoli.

I 3 punti con gli scaligeri hanno rilanciato ulteriormente i biancazzurri in classifica, in terza posizione solitaria a meno 1 dalla seconda piazza che significherebbe serie A diretta senza passare per i play-off. Un sogno possibile visto e considerato l'entusiasmo che ormai da mesi si respira in riva all'Adriatico. Società, tecnico, giocatori ed ambiente sembrano aver creato un connubio quasi perfetto con l'obiettivo di arrivare più in alto possibile. Continuando a lavorare così egregiamente in simbiosi ogni traguardo può essere raggiunto, sogno serie A compreso a venti anni di distanza dall'ultima promozione griffata da Giovanni Galeone.
Per l'impegno in casa dei toscani intanto gravi assenze per Zdenek Zeman, che causa squalifica dovrà rinunciare a Zanon e soprattutto al capocannoniere della serie B, quel Ciro Immobile che insieme ad Insigne sono ormai il simbolo di un Pescara bello e vincente: «abbiamo tutte le carte in regola per fare del nostro meglio contro chiunque. Giocando così nessun traguardo è impossibile da raggiungere, soprattutto con questo impegno ed abnegazione. Siamo consci della nostra forzaed ogni partita scendiamo in campo per vincere ed imporre il nostro gioco».
«È stata un'emozione unica giocare in questo stadio così caloroso» – va avanti Immobile dedicando il proprio pensiero ai 18mila dell'Adriatico – «il pubblico ci ha sostenuto dal primo all'ultimo minuto. Abbiamo vinto contro una squadra molto forte ma noi eravamo carichi al punto giusto. Questa vittoria col Verona è stata meritata sia per noi sia per il pubblico».
Immobile è di proprietà della Juve e nelle ultime settimane si è parlato molto di un interessamento nei suoi confronti da parte di diversi club anche di categoria superiore, Fiorentina e Genoa su tutti. L'interessato però chiarisce il suo futuro: «qualunque cosa succederà la mia volontà è quella di rimanere a Pescara almeno fino a giugno».
«Qui sto bene ho fatto la scelta migliore dopo le difficoltà degli anni passati e sento molta fiducia nei miei confronti» – conclude il bomber biancazzurro - «non ho assolutamente intenzione di lasciare questa maglia».
Nel frattempo, per quanto riguarda il mercato, dovrebbe essere oggi il giorno per l'ufficializzazione di Caprari in biancazzurro. Pescara e Roma sono ormai d'accordo su tutto e mancano solamente alcuni dettagli, come confermato a fine partita dal Ds Delli Carri secondo il quale Caprari al 99% sarà un nuovo giocatore del club adriatico. Intanto Carlo Pinsoglio, utilizzato col contagocce da Zdnenek Zeman, lascia Pescara per approdare al Vicenza. Il portiere della nazionale under 21è stato ceduto dalla Juventus in comproprietà. Liquidato Pinsoglio ora la società dovrà reperire sul mercato un nuovo numero 12 da affiancare all'esperto e positivo Anania. Vicino al sodalizio abruzzese invece il giovane centrocampista Fausto Rossi, inseguito da diversi club di categoria inferiore.
Oggi la squadra di Zeman si allenerà come di consueto al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo alle 10.00 ed alle 15,30.

Andrea Sacchini