Delfino Pescara: mercato ancora in stand-by

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3493



PESCARA. Prosegue a fari spenti il lavoro del duo Lucchesi-Delli Carri che sul mercato in questi mesi dovrà ingaggiare gioco forza un terzino destro, un esterno ed un attaccante. Queste sono le priorità ma non è escluso l'ingaggio di un portiere di categoria in grado di giocarsi i gradi da titolare con Pinna, che non ha ancora raggiunto l'accordo per il prolungamento del suo contratto in biancazzurro. Da questo punto di vista Lupatelli è in pole position ma non sono da escludere sorprese dell'ultim'ora.
Ultimamente il tecnico Di Francesco ha messo gli occhi sull'esterno Basso, uno degli uomini chiave dell'ultimo buon campionato del Frosinone. La trattativa non è affatto facile per l'elevato valore del cartellino del giocatore, 28 anni compiuti, legato per altri 2 anni al club laziale. Il Pescara potrebbe inserire nella trattativa per Basso almeno un paio di contropartite tecniche. Su tutte Artistico, Tognozzi, Vitale e Bonanni. Mentre l'ultimo interessa poco per l'elevato ingaggio, il Frosinone accoglierebbe ben volentieri il terzino ed il talentuoso attaccante l'ultima stagione in prestito a Gallipoli.
Per il resto proseguono i contatti con Bruno. Se la punta abbasserà le proprie richieste economiche sarà biancazzurra entro l'inizio del ritiro precampionato che avrà luogo dal 18 luglio a Roccaraso. Dal 15 luglio invece consuete visite mediche in città prima del ritiro.
Nessuna novità sul fronte cessioni con diversi giocatori ormai sul piede di partenza. Su tutti Artistico, Prisco, Scappaticci, Corsi, Del Pinto e Zizzari. Quest'ultimo dovrebbe accasarsi in Lega Pro viste le tantissime richieste arrivate in sede al sodalizio adriatico.
Nel frattempo Daniel Ciofani, riscattato dalla Cisco Roma alle buste, è passato in serie A al Parma per una cifra vicina al milione di euro. Ciofani inoltre resterà in prestito nel Lazio per un'altra stagione. Le cifre dell'affare sottolineano gli errori gravi del Pescara che ha fatto poco o nulla per riscattare il giocatore, approdato definitivamente alla Cisco per poco meno di 220mila euro e rivenduto ad oltre un milione di euro neanche una settimana dopo le buste. Su Ciofani sono stati fatti gravi errori di valutazione da parte dell'entourage biancazzurro, che già l'anno scorso ha deciso di puntare su di un attaccante di peso (Zizzari, ndr) che in Lega Pro raramente era arrivato a doppia cifra. Il tutto a discapito di un prodotto delle floride giovanili biancazzurre che in prestito a Gela prima e Cisco Roma poi aveva dimostrato tutto il suo valore prima di esplodere definitivamente, sempre tra le fila laziali, nell'ultima stagione.
Sul fronte arrivi invece sono praticamente ufficiali gli ingaggi dei centrocampisti Stoian e Catinali, come confermato dai rispettivi procuratori. Nelle prossime ore gli stessi firmeranno gli accordi che li legheranno al club pescarese.

Andrea Sacchini 08/07/2010 10.38