Delfino Pescara: sguardo rivolto al futuro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3523



PESCARA. L'incontro di ieri tra i soci ha gettato le basi per il futuro sportivo della Delfino Pescara a 4 giorni dalla promozione in serie B. Il patron De Cecco, dalle dichiarazioni rilasciate nel post-Verona, ha garantito investimenti con l'obiettivo di provare a lottare per la serie A entro 3-4 anni.
Nessuna voce particolarmente discordante all'interno della società. Tutte le parti hanno la piena intenzione di portare avanti il progetto ambizioso iniziato l'indomani del fallimento della vecchia Pescara calcio.
Oggi è in programma un incontro tra rappresentanti della società ed il Dg Fabrizio Lucchesi, vicino ma non certo a rescindere l'accordo con il sodalizio adriatico.
Lucchesi, che passerebbe nella massima serie a Bologna o Lecce, potrebbe essere rimpiazzato in biancazzurro da Minguzzi o Delli Carri. Quest'ultimo in ogni caso, che gode il favore di parte della dirigenza, sarebbe visto di buon occhio soprattutto da Di Francesco per il buon rapporto di stima ed amicizia che lega i due.
A livello societario inoltre in questi mesi verranno valutati altri ingressi della Delfino Pescara per rendere ancora più solida l'attuale base societaria. Al momento, sono solo indiscrezioni, si parla di Fedele e Paluzzi ma potrebbe sbucare anche qualche nome nuovo.

ALLENATORE E COMPROPRIETÀ

A meno di sorprese clamorose Eusebio Di Francesco sarà l'allenatore del Pescara anche per il prossimo anno. All'ex centrocampista di Roma e Piacenza, che ha contribuito in maniera determinante alla conquista della serie B dei biancazzurri, la società proporrà un allungamento del contratto con sostanzioso e giusto aumento dell'attuale ingaggio. Di Francesco inoltre darà il suo parere importante in alcune operazioni di mercato volte al rafforzamento dell'attuale rosa.
Tutto invariato invece per quanto riguarda le comproprietà, che dovranno essere ridiscusse entro il 25 giugno per evitare il rischio di andare alle buste. Diverse le situazioni in sospeso per i biancazzurri: su tutti Coletti, Soddimo, Artistico, Zizzari, Ciofani e Testardi.
Infine, come ampiamente prevedibile, da questa settimana la squadra è ufficialmente in vacanza. Tutt'altro invece per la proprietà del delfino, che è già al lavoro per gettare le basi di un campionato di serie B nelle intenzioni tranquillo.

Andrea Sacchini 17/06/2010 16.30