Chieti Calcio, Bellia: «strategia precisa, nessuna incertezza nel nostro futuro»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4358

CHIETI. «La stagione agonistica 2009/2010 non è ancora terminata. La squadra è al lavoro per preparare la Poule Scudetto ed il rompete le righe è ancora lontano».



Parola del presidente del Chieti Calcio Walter Bellia che è infastidito per alcune notizie uscite sulla carta stampata negli ultimi giorni che non corrisponderebbero al vero.
Al momento il presidente non vuole parlare del mercato e del futuro per quanto riguarda l'aspetto tecnico legato a squadra ed allenatore. «La mia intenzione a più riprese», ha detto, «è quella di confermare l'allenatore in primis e con esso l'asse portante della squadra che ha conquistato la promozione. A questo gruppo mi sono affezionato, si è dimostrato ottimo dal punto di vista umano e professionale e poi merita la conferma per quanto dimostrato in campo. I ragazzi meritano di mettersi in mostra in un campionato professionistico».
Campionato professionistico dunque, l'aspetto che "apre" la disamina sul fronte societario: «La società è al lavoro da parecchio tempo, consapevole di quanta differenza ci sia almeno sul fronte organizzativo tra i dilettanti ed i professionisti, ma lo sta facendo a fari spenti. Ricordo che anche l'anno scorso venivamo attaccati perchè tacciati di immobilismo in piena estate ma poi sapete tutti come è andata a finire. Ci risiamo: una settimana di silenzio e già qualcuno si è scordato il 16 maggio, la vittoria di Montecchio e del campionato e parla del Chieti come società che naviga nell'incertezza. E io non ci sto, soprattutto perchè non corrisponde al vero».
Il presidente annuncia inoltre che si sta valutando attentamente ogni mossa da fare in base alle attuali potenzialità, senza dare notizie che ad oggi non sono ufficiali «in pasto a chicchessia».
«Ad oggi», ha spiegato, «la società per come è strutturata può fare "x", che di certo non corrisponde a zero. Abbiamo una strategia ben precisa segno evidente che non c'è alcuna incertezza nel nostro programma. L'obiettivo è sempre quello di fare bene anche perchè abbiamo fatto sacrifici e speso tanto per tornare tra i professionisti e non certo per andare incontro a brutte figure. E sulla base di quello che siamo oggi, appena terminata la stagione, cominceremo a muoverci ufficialmente».
Eppure qualcosa "bolle in pentola": «l'amministrazione comunale si è dimostrata vicina e sensibile alla nostra realtà. Si è detta disposta ad aiutarci mobilitando l'imprenditoria locale con l'obiettivo di rafforzare la compagine societaria. Aspettiamo buone nuove su questo fronte per poter modificare la programmazione da "x" a "y"...."» 
04/06/10 12.04