Campionati bocce, Berardi campione d'Italia

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2966


ABRUZZO. Pier Francesco Berardi della Virtus Aquila è campione d'Italia nell'individuale categoria B dei campionati italiani di Bocce senior maschili, che si sono svolti a Teramo e provincia sabato 22 e domenica 23 maggio. L'atleta abruzzese ha battuto il giocatore Caputo della società Madonnina di Milano per 10 - 7.
Campione d'Italia nella categoria A è Americo Diomei della Baville Roma. Ha battuto per 12 - 7 Comedini della stessa società romana.
Nella specialità coppia categoria A Odorico – Ciavolini della società Eretum Bocce Roma ha battuto la coppia Govoni – Luccarini della Lavinese Bologna per 12 – 7.
Nella categoria B: il tricolore è stato assegnato al duo Palazzini – Scattolini della Mataurense Pesaro Urbino dopo aver battuto la coppia Fregi – Rubin della società Gambolese Vigevano per 12 - 5.
Nella specialità Terna categoria A il trio Sacchetti – Zambroni - Vandelli della Formiginese Modena e si è aggiudicato il derby modenese battendo per 12 – 6 gli avversari Armanini – Selogna - Provenzano della Dorando Pietri Modena.
Nella terna categoria B il trio Abbrucciati, Andreotti, Guendaline della società Quattro Ville Modena ha battuto Guglielmi, Marchionni, Passarini della Tolentino Maceranata per 10 - 7.
Alla finale, disputata nel bocciodromo di San Nicolò a Tordino, hanno partecipato numerosi tifosi e appassionati.
Al momento della premiazione l'abruzzese Pier Francesco Berardi ha abbracciato il pubblico con grande commozione.
La sua prestazione è stata faticosa, con una lotta punto a punto con l'avversario, fino al momentaneo 7 pari, poi l'aquilano ha sferrato tre colpi decisivi che sono valsi il titolo.
«Sono un uomo fortunato - ha dichiarato il presidente della federazione italiana Bocce sezione teramana, Tonino Ciccone – perché ho validi collaboratori intorno a me. Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita dell'evento, dalle istituzioni ai collaboratori e ai tanti sponsor. Grazie soprattutto a Ilario Di Felice, Bruno Rastelli, Primo Di Ubaldo e a tutto lo staff per aver permesso la riuscita di questo importante evento sportivo».

24/05/2010 14.28