A Torre de’ Passeri il quarto Torneo dell’Amicizia - Unicef

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4182




TORRE DE' PASSERI. È tutto pronto a Torre de' Passeri per il quarto Torneo dell'Amicizia - Unicef che si svolgerà dal 19 al 23 maggio allo stadio comunale “Giuseppe Volpe”.
Un evento dai grandi numeri patrocinato dal Comune e dall'Unicef Abruzzo e organizzato dal settore giovanile della Torrese calcio e dall'associazione sportiva Majella calcio, che vede coinvolte quattordici associazioni sportive e 560 piccoli campioni, tra bambini e ragazzi, dai 5 ai 13 anni.
La manifestazione vedrà alternarsi sul campo i ragazzi delle scuole di calcio giovanile del comprensorio che giocheranno da mercoledì a sabato dalle 15 alle 19.
Domenica 23 le partite si svolgeranno dalle 9 alle 12.30, mentre alle 13 avrà luogo la premiazione finale, con la partecipazione della presidente regionale dell'Unicef Anna Maria Monti, del sindaco Antonello Linari e dell'assessore allo Sport Giovanni Mancini.
Tre le categorie interessate, Esordienti, Pulcini e Piccoli amici, che si avvicenderanno sul campo dello stadio “Volpe” mettendo in gioco non solo le doti agonistiche ma anche il loro carattere e la loro sensibilità. Alla fine di ogni partita i ragazzi daranno un giudizio dei compagni della squadra avversaria votando il più coraggioso, il più leale e il più altruista.
Non sono previsti premi, ma solo riconoscimenti.
Inoltre, a bordo campo si potranno acquistare le Pigotte, le note bambole di pezza della onlus internazionale, realizzate dai piccoli calciatori.
Il ricavato della vendita sarà devoluto all'Unicef Abruzzo per i progetti a favore dei bambini meno fortunati.
«Il torneo Unicef, che ospitiamo con orgoglio a Torre de' Passeri - hanno precisato il sindaco Antonello Linari e l'assessore allo Sport Giovanni Mancini - rappresenta un'altra tappa nel percorso che come amministrazione abbiamo intrapreso sin dal 2006, con le attività promosse nelle scuole e aderendo al progetto Adotta una Pigotta. Il nostro ringraziamento va alle società promotrici per il grande spirito di altruismo dimostrato».

17/05/2010 15.47