Bomba 2010: i campionati di canoa e Kayak in Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3738



PESCARA. A meno di un anno dai Giochi del Mediterraneo di Pescara 2009 si pensa già alla candidatura aquilana per le Universiadi del 2017 e l'Abruzzo è già pronto per una nuova sfida.
Si tratta dei Campionati Italiani di Canoa – Kayak che si terranno a Bomba nei giorni 17-18-19 settembre 2010.
«Quando si sono chiusi i Giochi del Mediterraneo, sapevamo che era solo l'inizio di un percorso della nostra regione con lo sport e per lo sport», ha detto l'assessore regionale allo Sport Carlo Masci.
«I Campionati di Bomba», ha aggiunto, «rappresentano la prima manifestazione di livello nazionale ad arrivare in Abruzzo subito dopo i Giochi di Pescara 2009. Dobbiamo andare a sfruttare quindi l'investimento che la regione ha fatto sul territorio e quello fatto su una struttura splendida come il Lago di Bomba».
Per questa manifestazione sono stati fatti investimenti di circa 400 mila euro dalla Regione e 2 milioni di euro dagli Enti locali.
Anche l'assessore della Provincia di Chieti, Silvio Tavoletta, ha voluto sottolineare l'importanza di dare continuità a quanto fatto nel recente passato. «I soldi investiti in un evento», ha detto, «non devono rimanere fini a se stessi così come gli sforzi fatti dagli enti. Un territorio che deve vivere di turismo così come i comuni che circondano il lago di Bomba».
Favorevolmente impressionato dalle strutture e dall'organizzazione già avviata, il presidente della Federazione Italiana Canoa – Kayak Luciano Buonfiglio.
«Ho avuto modo di rendermi conto degli investimenti fatti e la prima cosa che mi sono detto è che è impossibile ipotizzare di non dar seguito a quanto fatto in questa regione», ha spiegato, «nonostante la crisi economica, lo sport produce; sono milioni gli sportivi che si muovono sul territorio».
Ai Campionati di Bomba per la prima volta si disputeranno anche le gare per i diversamente abili.
Inoltre si terranno a Pescara i mondiali di Dragon Boat 2012.
Si tratta di una specialità della canoa, un grande evento che coinvolgerà le 10-15 nazioni più importanti e più grandi al mondo, un appuntamento che dovrebbe portare un seguito di 4-5000 persone, secondo le previsioni degli organizzatori.
La conclusione della presentazione, a cui hanno anche preso parte i rappresentanti dei comuni attorno a Bomba, è affidata al presidente del comitato organizzatore Silvano Seca «Ci sarà una presenza massiccia con circa 1500 atleti tra cui potrebbe esserci anche la pluridecorata Josefa Idem. Presenze che noi convoglieremo sul territorio. Nei prossimi giorni ci incontreremo con i comuni, la comunità montana, per far sì che il giusto risalto venga dato al lago di Bomba ed all'Abruzzo. Un'occasione da non perdere».
Diversi infine anche gli eventi collaterali che accompagneranno l'evento. A tal riguardo discorso aperto con l'Università “G.d'Annunzio”, mentre il prossimo 5 giugno, a Lanciano, si terrà la premiazione di un concorso fotografico legato al Fondo Ambientale Italiano a cui hanno partecipato i circa 200 ragazzi appartenenti alle scuole medie della Provincia di Chieti.

15/05/2010 15.21