Pescara-Verona-Portogruaro. Lotta a 3 per la promozione diretta

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3551



PESCARA. Classica amichevole infrasettimanale del giovedì per il Pescara che prepara alacremente l'ultima decisiva giornata di campionato sul campo del Real Marcianise. Ottima sgambata per i ragazzi di Eusebio Di Francesco che hanno superato in scioltezza la Berretti per 4-0. Fermo Olivi per precauzione per un guaio muscolare al polpaccio, la tac ha fortunatamente dato esito negativo, mentre si sono allenati a parte Sansovini, Verratti ed il baby Marinelli. Out anche Bonanni. D'Alterio ed Inglese.
Per quanto riguarda la formazione Di Francesco potrebbe varare delle novità rispetto l'undici che la settimana scorsa ha superato il Potenza. Out Vitale e Gessa dovrebbero ritrovare posto dall'inizio Petterini ed uno tra Tognozzi e Bonanni. Volto nuovo anche in attacco dove Sansovini riprenderà il posto da titolare al fianco di Ganci. Solo panchina per Zizzari, che ha scontato con i lucani un turno di squalifica. Per il resto formazione fatta con Olivi, Mengoni, Petterini e Medda a protezione della porta difesa da Pinna. Centrocampo a quattro formato da Dettori, Tognozzi, Coletti e Soddimo. Tandem offensivo composto da Ganci e Sansovini.
La febbre in città è decisamente alta per l'imminente trasferta in terra campana. Da giorni sono oramai terminati i tagliandi di settore ospiti per i tifosi biancazzurri ed è stato chiuso, pare in maniera definitiva, anche il collegamento per la vendita online dei tagliandi riservati alla tifoseria di casa.
Il Pescara attualmente è al terzo posto e negli ultimi 90 minuti si giocherà le ultime chance di raggiungere la promozione diretta in serie B. Tutto dipenderà dal risultato dello scontro diretto tra Verona e Portogruaro, che sarà trasmessa in diretta su RaiSport Più. Se al Bentegodi finirà con una X, ovviamente fermo restando il successo dei biancazzurri a Marcianise, sarebbe Serie B diretta. In ogni caso una vittoria schiuderebbe per i pescaresi quanto meno la certezza matematica del secondo posto in ottica play-off.
In casa Verona la tensione è alle stelle. L'undici scaligero, in testa per quasi tutto il campionato, rischia di scivolare addirittura al terzo posto a conclusione della giornata di domenica. Mancherà per squalifica Berrettoni, un'assenza pesante di difficile rimpiazzo.
Il Portogruaro, in forma smagliante e reduce da ben 13 punti nelle ultime 5 trasferte, cerca la promozione in serie B per la prima volta nella sua storia. L'anno scorso Verona-Portogruaro terminò 1-1 con i granata capaci di pervenire al pareggio a tempo quasi scaduto. Tra le fila dei veneti però mancherà Cunico, uno dei più grandi talenti offensivi di tutta la categoria.
Per entrambe le squadre, con l'obiettivo di vincere il campionato ed evitare la rimonta del Pescara, l'unico risultato utile è la vittoria.

Andrea Sacchini 07/05/2010 15.21