Ultimo sforzo per la salvezza, Banca Tercas a Cremona per una sfida decisiva

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1883

CREMONA. Alla vigilia del 13° turno di Serie A, l’incredibile equilibrio fa sì che la prossima partita sia quella da non fallire per molte squadre.
Tra queste ci sono sicuramente Vanoli Cremona e Banca Tercas Teramo, con quest'ultima a un bivio: una vittoria domenica al PalaRadi darebbe la matematica salvezza, una sconfitta condannerebbe a prolungare ulteriormente la sofferenza.

Negli ultimi incontri la neopromossa formazione lombarda ha trovato una buona continuità di rendimento, cogliendo un paio di successi preziosi nella corsa verso la salvezza.

La squadra ha cambiato volto nel corso della stagione, con l'arrivo di Attilio Caja in panchina e l'inserimento di due elementi, le ali Rashad Anderson e Marko Milic (13.9 punti di media il primo, 11.3 più 6.5 rimbalzi il secondo), che si stanno rivelando molto utili per esperienza e talento. Il quintetto è completato dagli esterni E.J. Rowland (14.4 punti e 3.8 assist) e Troy Bell (15.5 punti), migliori realizzatori del gruppo e trascinatori negli ultimi successi, mentre sotto canestro c'è un uomo-squadra prezioso come Brandon Brown, il cui contributo va come al solito al di là delle cifre (8.7 punti, 6.2 rimbalzi). Dalla panchina escono atleti chiamati a dare energia ed in grado di produrre cose importanti anche in pochi minuti: gli esterni sono Alessandro Piazza, Matteo Formenti e Mauricio Aguiar, i lunghi Vangelis Sklavos e Marco Cusin. Nel complesso, una squadra lunga e con ruoli ben definiti, con un fattore campo che si fa sentire e la determinazione di chi deve giocarsi il tutto per tutto.

BANCA TERCAS TERAMO

In casa aprutina gli allenamenti sono andati avanti in modo regolare, con l'iniezione di fiducia data dal bel successo nell'ultima giornata contro Pesaro.

Queste le riflessioni di Coach Andrea Capobianco sulla sfida: «Dopo l'ottima prova di domenica siamo chiamati a doverci ripetere, se vogliamo competere con una squadra che ha espugnato un campo ostico come quello di Bologna, e che viene da una serie di partite giocate alla pari con tutti, nelle quali ha vinto con Pesaro e perso negli ultimi secondi con Milano. Già questo fa capire il valore di Cremona, formazione diversa dall'andata visto che ha aggiunto atleti di qualità come Anderson e Milic a un roster già molto talentuoso. Alla capacità di giocare in campo aperto e prendere vantaggio da uno contro uno e pick and roll nel gioco organizzato, è stato aggiunto molto gioco in post basso con Milic, Brown e Cusin, e da questa situazione nascono tiri aperti sul perimetro per Bell, Formenti, Aguiar e Rowland. In difesa l'energia e la prestanza fisica permettono l'uso di varie soluzioni tattiche. Serve una grande partita dal punto di vista mentale, da tradurre nel giusto linguaggio tecnico-tattico. Dobbiamo concedere un'attenzione particolare a non lasciarci trasportare dal ritmo ideale per Cremona e alla cura dei dettagli, sia a livello offensivo che difensivo, perché ritengo che la differenza potrà essere fatta, ad esempio, dalla capacità di rompere il tempo dei passaggi con l'anticipo corretto, o di eseguire blocchi col timing giusto. Ci tengo infine a dire che ritrovare Brandon e Alessandro fa sempre molto piacere, trattandosi di due persone di grande spessore umano».

PRECEDENTI IN SERIE A ED EX

Se l'unico precedente nella massima serie è quello dell'andata (85-74 al PalaScapriano), due sono i giocatori della Vanoli con alle spalle una militanza a Teramo: Alessandro Piazza nell'ultima stagione e Brandon Brown dal 2006/07 al 2008/09.

ARBITRI

Per la gara Vanoli Cremona – Banca Tercas Teramo sono designati i seguenti arbitri: Tolga Sahin di Messina, Paolo Taurino di Vignola (Mo), Alessandro Martolini di Roma.

30/04/2010 17.14