Partita del cuore tra Nazionale Italiana Attori e Abruzzo All Stars

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3935



CHIETI. Lo stadio “Guido Angelini” di Chieti sarà il teatro della partita del cuore a scopo benefico che si svolgerà domenica 18 aprile 2010, a partire dalle ore 16.00, che vedrà affrontarsi la “Nuova Nazionale Italiana Attori” e la squadra “Abruzzo All Stars” composta da personaggi dello spettacolo abruzzesi.
L'evento è organizzato dal Kiwanis Club di Pescara, presieduto da Angela Catalano, club service che tra le sue principali finalità annovera iniziative a tutela dell'infanzia, e dall'associazione Orizzonte Onlus di Francavilla al Mare, presieduto da Michelina Mattoscio, che assiste ragazzi disabili, prevalentemente autistici, che hanno superato l'obbligo scolastico e che risultano difficilmente gestibili dalle famiglie a causa della mancanza di idonee strutture sul territorio.
I proventi della vendita dei biglietti, il cui costo è di 10 € per l'ingresso in tribuna e di 5 € per l'ingresso nel settore distinti, saranno devoluti interamente all'associazione Orizzonte che li utilizzerà per garantire la continuità del servizio assistenziale giornaliero dalle 16.00 alle 20.00, organizzando laboratori di ceramica, musica, ballo, cucina, musica, sport, teatro ed uscite di vario genere finalizzate al perseguimento di una completa integrazione nel tessuto sociale.
Tra gli obiettivi dell'Associazione Orizzonte vi è anche l'acquisto di un pulmino per l'accompagnamento dei ragazzi e di attrezzi per migliorare l'efficienza dei laboratori di studio dedicati ai ragazzi.
Nell'ambito della manifestazione è stato anche organizzato un “Convegno sulla disabilità e Sclerosi Laterale Amiotrofica” che si terrà sempre domenica 18 aprile 2010, alle ore 9.30, presso la Sala Conferenze del Palazzo Sirena di Francavilla al Mare con ingresso libero.
«Siamo orgogliosi come Kiwanis – ha spiegato Catalano – di poter appoggiare questa importante iniziativa a sostegno dell'associazione Orizzonte Onlus di Francavilla al Mare il cui lavoro, fin troppo spesso oscuro, rappresenta un servizio indispensabile a sostegno di tanti ragazzi disabili che trovano in questa realtà la possibilità di confrontarsi in un ambiente sano e che li può formare per un inserimento nel mondo del lavoro».

17/04/2010 10.29