Pallavolo. Chieti-Potenza finisce 3-2

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3659



CHIETI. La 23^ giornata di campionato di Serie B1 maschile ha riservato una gara ricca di emozioni per gli spettatori del PalaTricalle. Galeno Chieti e Medical Center Potenza hanno dato vita ad una partita intensa, disputata sempre a viso aperto da due squadre che hanno dimostrato di giocarsela ad armi pari nonostante le strategie di gioco completamente diverse.
Mister Diz parte con la formazione tipo: Lapacciana-Bellei, Brunn-Guidone, Figliolia-Porcellini con De Clemente libero. Coach Draganov risponde con Di Tommaso-Dal Molin, Minenna-Torsello, Durante-Gribov e Cavaccini libero.
La gara parte subito in equilibrio con i teatini che si portano in vantaggio di quattro punti nelle battute iniziali (9-5), ma gli ospiti riescono a sfruttare al meglio qualche minuto di sbandamento dei padroni di casa con i punti di Gribov e Di Tommaso che riportano la situazione in parità (9-9).
La Galeno Chieti riparte e fa un nuovo allungo grazie a Figliolia, Brunn e Porcellini (15-11), ma dall'altro lato della rete Gribov e Dal Molin tengono a galla il Potenza prima di un micidiale parziale di 0-5 che porta gli ospiti sul momentaneo 18-20 con un ace di Durante. Mister Diz sostituisce Brunn con D'Angelo mentre Bellei cerca in tutti i modi di rimettere in piedi il set, ma un lungolinea di Gribov chiude la prima parte di gara in favore del Potenza.
La seconda frazione di gioco inizia con gli ospiti in leggero vantaggio (6-8), con la Galeno Chieti che poi torna in parità grazie a D'Angelo, Figliolia e Bellei. I teatini poco dopo assestano un parziale di 5-0 che li porta sul 17-12, mettendo così le ali ai gialloblù che chiudono il set sul punteggio di 25-17 dopo i tentativi ospiti di Minenna, Torsello e Di Tommaso di riaprire in qualche modo le sorti della frazione di gioco.
Nel terzo tempo parte decisamente meglio il Potenza, il quale sfrutta alcune imprecisioni in attacco dei padroni di casa (3-8). Il muro di entrambe le squadre diventa via via sempre più determinante, ma quello di Guidone e Bellei sembra essere maggiormente incisivo in questo momento del match (9-12). Mister Diz intanto butta nella mischia De Leo al posto di Porcellini mentre coach Draganov inizia il walzer delle sostituzioni per i suoi, prima col cambio Zuccaro-Dal Molin e poi Scalcione-Gribov. La Galeno Chieti nel frattempo sfiora il pareggio proprio grazie a Bellei e De Leo arrivando fino al momentaneo 18-19, ma a quel punto i muri ed i punti di Torsello, Durante e Zuccaro consegnano il set nuovamente agli ospiti (21-25).
Nella quarta frazione di gioco rientrano Brunn e Porcellini al posto di D'Angelo e De Leo, ed il set parte all'insegna dell'equilibrio (11-11) con entrambe le squadre che cominciano a sbagliare di più in attacco. Il Potenza tenta l'allungo con il solito Gribov, Minenna e Durante, ma Bellei e Figliolia rispondono colpo su colpo tenendo la Galeno Chieti sulla scia degli ospiti (14-16). Successivamente per qualche minuto il Potenza fa tutto da solo, tra muri vincenti ed errori in battuta ed in attacco che portano la situazione 18-22. Un attacco vincente di Porcellini dimostra che la Galeno Chieti é ancora viva, mentre dall'altro lato Minenna, Gribov e Dal Molin costruiscono e distruggono (22-24). Mister Diz a questo punto chiama il time out, ed al rientro in campo Bellei e Figliolia realizzano il prezioso sorpasso che consente ai teatini di riaprire l'incontro (26-24).
All'inizio del quinto set nel Potenza rientrano Scalcione e Zuccaro al posto di Gribov e Dal Molin, e la gara riparte punto a punto. Bellei, Figliolia e Porcellini da una parte e Torsello, Scalcione e Minenna dall'altra portano avanti le rispettive squadre con evidente tensione, ma i teatini appaiono più convinti delle proprie forze dopo la bella rimonta del quarto set. Il punto di Minenna porta al cambio di campo sul punteggio di 5-8, ma subito dopo Guidone e Porcellini rispondono agli attacchi di Zuccaro e compagni (9-11). Coach Draganov effettua un doppio cambio facendo entrare Orlando e Dal Molin al posto di Zuccaro e Di Tommaso, ma sulla sponda teatina a questo punto sale in cattedra Bellei, il quale realizza l'aggancio prima ed il sorpasso poi con la preziosa collaborazione di Figliolia. Il Potenza non riesce più a reggere il ritmo della Galeno Chieti, e così Porcellini mette il sigillo ad una partita tanto bella quanto importante per il prosieguo del campionato dei teatini (15-13).

CAMPIONATO NAZIONALE DI SERIE B1 MASCHILE GIRONE C - STAGIONE 2009/2010

RISULTATO FINALE: Galeno Pallavolo Chieti 3 - Medical Center Potenza 2
GALENO PALLAVOLO CHIETI: Bellei (38), Brunn (4), Buzzelli, Costa, De Clemente (L), Figliolia (18), Guidone (6), Lapacciana (K) (1), Porcellini (8), Schiazza. Allenatore: Alejandro Diz.
MEDICAL CENTER POTENZA: Alamprese, Cavaccini (L), Dal Molin (11), Di Tommaso (5), Durante (9), Gribov (14), La Maida, Minenna (13), Orlando, Scalcione (3), Torsello (15), Zuccaro (K) (4). Allenatore: Giorgio Draganov.
RISULTATI PARZIALI: 23-25 (29 minuti), 25-17 (24 minuti), 21-25 (29 minuti), 26-24 (32 minuti), 15-13 (17 minuti).
ARBITRI: Nicola Traversa e Antonio Colapietro di Bari.

15/03/2010 9.31