Tanti rimpianti ma Ravenna-Pescara termina soltanto 1-1

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4048



RAVENNA. Il Pescara per demeriti propri e del direttore di gara non va oltre l'1-1 a Ravenna ma guadagna un punto importante in ottica play-off. Vantaggio degli ospiti al sesto con Inglese e pareggio definitivo di Piovaccari al minuto 82.
Gara dai due volti quella biancazzurra. Dopo un primo tempo tatticamente e caratterialmente perfetto con un gol realizzato ed un altro ingiustamente annullato, nella ripresa sono tornati a galla i vecchi difetti del Pescara che, pur rischiando più volte di subire il pareggio prima e lo svantaggio poi, ha fallito a metà secondo tempo un'occasione clamorosa con Sansovini per chiudere la partita.
Limitatamente alla prima ora di gioco ottima prestazione dell'undici di Eusebio Di Francesco, capace di chiudere ogni varco e ripartire con velocità, sfruttando con abilità possesso palla e rapide ripartenze. Ottimo l'approccio al match, con l'azzeccatissima decisione del tecnico di puntare dall'inizio sul baby Inglese, risultato a fine match tra i migliori in campo.
Nonostante i passi avanti siano stati netti e decisi rispetto le prestazioni delle ultime settimane, a Ravenna il Pescara per l'ennesima volta in trasferta si è fatto raggiungere.
I rimpianti, compreso ad un paio di favorevolissime occasioni non concretizzate sull'1-0, sono soprattutto per la rete ingiustamente annullata a Dettori sul finire del primo tempo. Che il Pescara quest'anno non sia visto sotto una buona stella dalla classe arbitrale è oramai acclamato e l'augurio è che i dirigenti biancazzurri facciano finalmente sentire in Lega la propria voce.
Nel Pescara il tecnico Di Francesco ha optato per il versatile 4-2-3-1, con l'inserimento dall'inizio di Sembroni ed Inglese, quest'ultimo preferito a Zizzari e Ganci.
Avvio di chiara marca adriatica. Dopo un buon tentativo di Inglese, è proprio il prodotto del florido vivaio pescarese che sblocca il punteggio al sesto, deviando fortunosamente col corpo un buon cross di Zanon e sfruttando una mezza incertezza di Anania.
Il Ravenna soffre ed al 25esimo i biancazzurri fanno 2-0 ma l'arbitro inspiegabilmente annulla. Gran botta dalla distanza di Soddimo, respinta corta di Anania e Dettori appostato sul secondo palo insacca. Per l'arbitro è fuorigioco ma le immagini chiariranno che la posizione dell'ex regista di Potenza ed Avellino era assolutamente regolare.
Per nulla scoraggiato il Pescara continua a spingere sull'acceleratore. Un minuto dopo ottimo spunto dell'onnipresente Inglese, che si libera della marcatura di un avversario e da fuori con un gran destro coglie la traversa.
Alla mezz'ora l'unica azione del Ravenna è opera dell'ex Felci, il cui tiro termina di poco sul fondo.
Nella ripresa cambia la partita. Al quarto d'oro clamorosa occasione gol per i padroni di casa con Piovaccari, la cui doppia conclusione prima trova Pinna prontissimo in uscita e poi trova il palo.
Trascorrono 5 minuti e Mengoni è decisivo sulla linea a liberare un velenoso e preciso pallonetto di
Piovaccari.
Al 25esimo la più ghiotta occasione per il Pescara capita tra i piedi di Sansovini, che a tu per tu con Anania dal dischetto del rigore sparacchia addosso al portiere ravennate.
Al 38esimo il pareggio del Ravenna è opera di Piovaccari, che servito nel corridoio da Correa aggira Pinna e deposita la sfera nel sacco. Nel finale i giallorossi provano addirittura a vincere imbastendo però azioni confuse e prive di necessaria lucidità.

TABELLINO

RAVENNA: Anania, Rizzo, Fasano, Anzalone, Biserni, Felci (8'st Cavagna), Sciaccaluga, Giordano (30'st Correa), Toledo, Scappini (1'st Gerbino Polo), Piovaccari. A disposizione: Rossi, Ciuffetelli, Fonjock, Rossetti. Allenatore: Esposito.
PESCARA (4-2-3-1): Pinna; Zanon, Sembroni, Mengoni, Petterini; Coletti, Tognozzi; Dettori, Inglese (17'st Ganci), Soddimo (23'st Vitale); Sansovini (32'st Zizzari). A disposizione: Bartoletti, Romito, Zappacosta, Carboni. Allenatore: Di Francesco.
ARBITRO: Paparazzo della sezione di Catanzaro.

Andrea Sacchini 08/03/2010 9.59