Pallacanestro. Pescara-Termoli finisce 79 a 57

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2974




PESCARA. Poker di vittorie per l'Amatori Pallacanestro Pescara che in casa contro la Martino Group Termoli centra il quarto successo consecutivo dopo una gara praticamente perfetta.
La giovane formazione del presidente D'Onofrio ha disputato una partita mostrando un gioco corale e un'intensità che da tanto non si vedevano sul parquet del Pala Elettra.
«Abbiamo avuto un ottimo approccio alla partita - ha detto a fine gara coach Nardecchia – e siamo riusciti in quello che ci eravamo prefissati, azzannandoli fin dall'inizio. Dobbiamo cercare di giocare sempre sui nostri punti di forza senza fare troppo tatticismi o cercare i punti di debolezza dell'avversario proprio come fatto oggi. Abbiamo tirato con buone percentuali, ma soprattutto abbiamo costruito dei buoni tiri, frutto di un gioco corale. Davanti - ha concluso l'allenatore biancorosso – avevamo la squadra che a mio modesto parere è quella con il roster migliore, noi però siamo riusciti a giocare senza pensare a chi fosse l'avversario e questo è un processo di crescita mentale e fisica che stiamo seguendo già da diverse partite».
Proprio il valore della formazione termolese aumenta il peso specifico dell'impresa dei ragazzi pescaresi che, giova ricordarlo, anche all'andata superarono Bertinelli e compagni. Allora la squadra molisana aveva Della Felba che adesso ha cambiato casacca, ma non Gaston Rossi Pose che oggi è stato top scorer dell'incontro segnando 19 punti.
L'allungo pescarese è arrivato sul finire del primo quarto quando il vantaggio ha toccato i nove punti (19-10) grazie ad un gioco da quattro punti di Scavongelli e due canestri firmati da Di Carmine e Grosso.
Oltre che in attacco, dove è emersa ancora una volta l'attenta regia di Fausto Di Carlo, Pescara è stata ineccepibile anche in difesa lasciando a bocca asciutta Bertinelli e costringendo gli avversari a basse percentuali di tiro (6/19 dal campo).
Chiuso il primo quarto con 11 punti di margine (25-14), l'Amatori in avvio di secondo ha incrementato ancora il gap che la divideva dai termolesi arrivando sul +16 (37-21 al 15') con le iniziative di Leonzio, autore di 8 punti. L'ovvia reazione degli ospiti nella seconda metà del periodo è stata affidata a Bertinelli e all'ex Rossi Pose che hanno rosicchiato sei punti di svantaggio, ma a loro hanno risposto capitan Salvatore con 4 punti e Grosso che allo scadere ha realizzato uno splendido canestro valso il 47 a 33.
La ripresa è stata una lunga marcia trionfale per i giovani biancorossi e per il numeroso pubblico di casa, entusiasmato da due triple di Scavogelli in apertura di quarto e dal gioco mostrato dall'Amatori. Pescara ha condotto i restanti minuti in tranquillità ed ha chiuso il quarto con 21 punti di scarto (66-45), ipotecando seriamente la vittoria finale. Il successo non è mai stato messo in discussione, nemmeno durante i vani tentativi di rimonta tentati da Termoli nel quarto periodo e frustrati sistematicamente dalle reazioni dei padroni di casa. Il punto esclamativo per i biancorossi l'ha messo l'esordiente Di Melchiorre la cui tripla ha suggellato il definitivo 79 a 57.
Adesso l'Amatori è attesa da una serie di gare ad alto coefficiente di difficoltà, a cominciare dalle prossime due trasferte a Venafro ed a Campobasso (sponda Italcom). In casa si tornerà a giocare domenica 28 febbraio contro la Soavegel Francavilla e, come sempre, la palla a due sarà alzata alle 18.

08/02/2010 9.40