Rugby. L'Avezzano supera 12-7 la capolista Segni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4138



Domenica davvero entusiasmante per i gialloneri dell'Avezzano rugby, che escono vittoriosi dalla battaglia contro i primi in classifica del Segni.
Una partita condotta in modo intelligente ed accorto, stando attenti a non commettere alcun errore che potesse favorire gli avversari, specialisti nell'approfittare delle debolezze altrui.
Da sottolineare la grande prestazione difensiva da parte sia degli avanti che dei tre quarti: il riposizionamento intorno al raggruppamento e al largo è perfetto in ogni occasione, proprio questa sicurezza difensiva consente agli orsi marsicani di proporsi con coraggio anche in attacco.
La determinazione e la voglia di andare sempre avanti vengono premiati con la meta in drive, i soliti micidiali drive del pacchetto marso; a siglarla è marco Eramo, uno dei migliori alla fine dei giochi, ma la meta è di tutta la mischia! Maurizio Babbo trasforma in mezzo ai pali.
I segnini non ci stanno a perdere e prendono possesso del pallone, l'intenzione è quella di pareggiare i conti subito, ma i nostri resistono stoicamente ai molteplici attacchi.
Complice la espulsione temporanea di Cacchione, gli avezzanesi sono in inferiorità numerica e soffrono l'iniziativa dei segnini, ma la linea di meta non viene violata, la difesa regge alla grande e la mischia tiene botta.
Finisce il primo tempo quindi sul 7 a 0 per i padroni di casa.
Il secondo tempo inizia con gli stessi presupposti del primo; l'Avezzano gestisce il gioco, alla ricerca dell'allungo sugli avversari, e il Segni resta in difesa ma si mantiene vivo. Al 20 minuto il drive per i marsi va ancora a segno; stavolta è Angelo Rodorigo, detto L'Uomo, a finalizzare lo sforzo dei suoi. Verso la fine del match un cartellino giallo per il capitano sembra rimettere tutto in discussione, ma l'Avezzano riesce a resistere agli attacchi del Segni e, nonostante la meta siglata dagli ospiti al 38', rimane in vantaggio fino alla fischio finale.
Vincono comodamente anche le dirette avversarie,ma la vittoria di oggi infonde morale e ottimismo ai ragazzi di Mister Santucci, pronti a lottare per i primi posti del girone.
Vince la serie C di Sorgi e Ranalletta, 13 a 8 contro L'Aquila Rugby Project, la domenica sorride anche a loro e gli dona il giusto spirito per il proseguio della stagione.


Ludom Avezzano Rugby – Segni Rugby 12-7

Ludom Avezzano: Taccone (70'-75‘Falcone), Guanciale, Baiocchi, Sorge, Privitera, Babbo Mau., Porretta, De Simone (15‘Marcanio), Passalacqua (35'-45' Schettino), Eramo M., Iacutone (50‘Rodorigo), Eramo C., Cacchione, Burca (70‘ Cofini S.), Babbo Mar.
A disposizione: Lanciotti, Cofini A. Allenatore Santucci
Segni rugby: Della Vecchia M., Della Vecchia S., Ciotti, Perugini F., Pennese, Baroni Ant., Lorenzi, Centi, Roscioli, Sessa, Sinibaldi, Gagliarducci, Sposi, Ciotti.
In panchina:Rosilici, Baroni Ang.,Perugini T., Volpicelli, Alessi, Fagnani, Colaiacono.
Note: 20'giallo Segni, 35'giallo Cacchione, 75' giallo Babbo Mau.
Punti: 4 Avezzano, 1 Segni.

01/02/2010 9.42