Dopo il terremoto le squadre maggiori tornano ad allenarsi in città

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

10728


L'AQUILA. Dopo l'esilio forzato a partire dal 6 aprile, L'Aquila rugby e L'Aquila calcio torneranno ad allenarsi in città, nell'impianto della guardia di Finanza.
Lo ha assicurato il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, che è stato nominato 'capitano non giocatore' della squadra di rugby, a margine della presentazione del nuovo sito "Spazio del ricordo", un'area virtuale che raccoglierà foto e video del terremoto.
«Non dobbiamo trascurare nessun aspetto dettaglio o problema della ricostruzione - ha detto Bertolaso - anche la componente sportiva merita attenzione, lo stiamo facendo intervenendo sugli impianti sportivi che sono stati danneggiati dalle tendopoli, poi quelli che sono i simboli dello sport aquilano, hanno il diritto di tornare ad allenarsi».
L'impianto della Guardia di Finanza, che durante l'emergenza sisma ha ospitato il campo dei vigili del fuoco, è stato rimesso a posto e sarà fruibile subito dopo Natale.
Bertolaso ha incontrato la stampa vestendo la maglia dell'Aquila Rugby. «E' un gesto unico nella storia della nostra società - ha dichiarato il direttore Marketing, Marco Molina - segno della riconoscenza da parte della nostra società nei confronti del capo della Protezione civile»
«In settant'anni non lo avevamo chiesto a nessuno - ha detto Molina - abbiamo deciso di chiederglielo per i valori che lui possiede al di la' del ruolo che riveste come responsabile della Protezione civile, lui ha valori - ha proseguito Molina - che si avvicinano a quelli di un giocatore di rugby, quelli di un uomo che non si risparmia mai».
Bertolaso si e' detto onorato del ruolo assegnatogli dalla squadra.

16/12/2009 12.15