Delfino Pescara. Caldora e Lucchesi: «Cuccureddu non è in discussione»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5951



PESCARA. Come ampiamente preventivabile la società ha confermato la posizione di Antonello Cuccureddu. Il tecnico, malgrado i miseri 3 punti conquistati nelle ultime 5 giornate, gode di ampia fiducia all'interno della dirigenza anche perché al momento le alternative sono poche.
Nonostante l'ultimo trend di risultati negativi il primo posto è ancora alla portata dell'undici pescarese. Ciò nonostante è d'obbligo aspettarsi una scossa già domenica prossima nella trasferta di Potenza. Il Pescara è alla ricerca di un buon risultato e soprattutto di una prestazione convincente che riscatti l'incolore prova di due giorni fa all'Adriatico col Foggia.
«Cuccureddu non è assolutamente a rischio» – conferma la presidentessa Deborah Caldora – «anche se sono dispiaciuta per la contestazione del pubblico nei confronti del tecnico. Con il Foggia ho comunque visto una buona partita e non ho nulla da rimproverare ai giocatori. È chiaro però che il momento non è positivo. Dobbiamo capire cosa non va e questa settimana sarà utilissima da questo punto di vista».
«Da inizio campionato si sono create troppe aspettative nei confronti di questa squadra» – conclude la Caldora – «anche perché non credo che la situazione sia così grave. Bisogna lasciar lavorare squadra e tecnico in tranquillità».

FABRIZIO LUCCHESI: «LA SQUADRA È TUTTA CON L'ALLENATORE»

«La squadra è tutta con Cuccureddu e chi sostiene il contrario dice una grossa bugia» – racconta il DG del Pescara, Fabrizio Lucchesi – «manca in campo forse un po' di cattiveria ma sono tante le valutazioni che spingono per la conferma del tecnico».
«Gli ultimi risultati negativi» – conclude Lucchesi – «sono giunti in maniera del tutto inaspettata soprattutto per le prestazioni insufficienti della squadra. Dobbiamo essere compatti per arrivare a marzo ancora in corsa per i nostri obiettivi. Non dobbiamo però sottovalutare l'involuzione tecnica e fisica dell'ultimo mese, che è sotto gli occhi di tutti».

CUCCUREDDU: «COL FOGGIA UNA BUONA PARTITA»

«Ho visto forse la migliore partita delle ultime cinque» – è il pensiero di Antonello Cuccureddu che commenta il match di domenica pareggiato all'Adriatico con il Foggia – «abbiamo interpretato bene la gara poi siamo stati penalizzati per un'espulsione del tutto ingiusta. Non è la prima volta che veniamo penalizzati da episodi arbitrali. La contestazione nei miei confronti? Fa parte del nostro lavoro ed è normale puntare il dito sull'allenatore che è il primo responsabile della squadra».
«Io non sono simpatico a tutti» – affonda l'allenatore biancazzurro – «poi quando i risultati non arrivano le critiche sono giuste. Evidentemente per alcuni sono un personaggio scomodo, forse perché nella mia carriera ho sempre avuto dei risultati».
Sulla partita con il Foggia Cuccureddu guarda al bicchiere mezzo pieno: «la squadra ha risposto bene ma non dimentichiamoci che in campo ci sono anche gli avversari. Tutti hanno dei problemi e noi cercheremo di risolvere i nostri col tempo. Questa è un'ottima squadra che ha l'obiettivo di entrare nei play-off. Continuo a ripetere che i campionati si vincono a marzo non a novembre».

Andrea Sacchini 01/12/2009 9.34