Chieti. Lo stadio Angelini squalificato 3 turni. Bellia: «danno grave»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6203



CHIETI. Mano pesantissima del giudice sportivo nei confronti dei giocatori e della società neroverde. Il Chieti, multato di 3mila euro, dovrà giocare a porte chiuse le prossime 3 partite interne con Trivento, Centobuchi e Real Montecchio. Una sanzione pesantissima che certamente arrecherà un notevole danno sia sportivo sia economico.
La squalifica del campo sarebbe scaturita perché “all'interno dell'impianto sportivo circa 20 sostenitori di casa, posizionati nei pressi della vettura degli ufficiali di gara, inveivano contro costoro rivolgendo loro espressioni di contenuto estremamente minaccioso”.
“Oltre a ciò all'esterno dell'impianto – prosegue il referto arbitrale – circa 100 tifosi colpivano con sputi, pugni, calci e oggetti contundenti la vettura degli arbitri”.
Dopo il danno dunque relativo all'arbitraggio pessimo di domenica, anche la beffa per il sodalizio teatino che ha comunque annunciato già ricorso. Lo stesso verrà discusso nei prossimi giorni.
Squalificati due giornate anche 3 calciatori teatini. Ferretti, Mucciante e Romano, che salteranno la trasferta di Campobasso ed il match interno con il Trivento di sette giorni dopo.
Nel frattempo la squadra prosegue la preparazione atletica in vista della difficile trasferta di domenica a Campobasso. Il tecnico dei neroverdi Vivarini, dopo la “tempesta” dell'ultimo turno di campionato, dovrà forzatamente rinunciare agli squalificati Ferretti, Romano e Mucciante. A loro andranno ad aggiungersi con ogni probabilità le assenze per infortunio di Di Giovanni e Gialloreto. Entrambi, che in settimana torneranno a correre, sono comunque ben lontani dal ritmo partita.
Vivarini dunque sarà costretto a rivoluzionare la formazione che, eccezion fatta l'ultima prestazione in casa, ben aveva figurato nelle ultime partite.

L'AMAREZZA DEL PRESIDENTE BELLIA

«É una mazzata pazzesca» – commenta a caldo il patron del Chieti, Walter Bellia – «nessuno poteva aspettarsi una sanzione del genere. Temevamo le squalifiche dei giocatori, ma la squalifica del campo quella no. Ho già parlato con il Ds Alessandro Battisti, inoltreremo ricorso già nelle prossime ore. 3 giornate di squalifica rappresentano per noi un gravissimo danno anche economico».

Andrea Sacchini 19/11/2009 11.07