Jarno Trulli negli Usa per provare la Nascar. E’ lì il suo futuro?

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4910



PHOENIX. Se son rose fioriranno. Aumentano le voci secondo le quali Jarno Trulli, pilota di Formula 1questo week end sarà a Phoenix (Arizona), ospite della Toyota e della Michael Waltrip racing, serie Nascar-stock.
«Il nostro team», ha detto Waltrip, «e' seriamente intenzionato ad assumere il pilota italiano, sicuri che una volta ambientato, al pari dell'ex pilota di F.1 Pablo Montoya, sapra' bruciare le tappe che portano al titolo nazionale». Intanto, insieme a Trulli, sara' ospite l'altro pilota Mika Salo, anch'egli bramoso di provare la serie milionaria, numero uno degli States.
Intanto il 16-17 prossimo Trulli salira' su una nuova vettura (Toyota Camry) per provare nella pista dello speedway ovale di New Smirne (Florida), che stando a Waltrip «rappresenta una prova indicativa, seria,importante per ambedue le parti».
Trulli appare determinato e ispirato dalle prove del colombiano Pablo Montoya, il quale inizio alla stessa maniera e cominciò col provare per il team dell'italoamericano Chip Ganassi a fianco di Alessandro Zanardi.
Dunque, il pilota pescarese che i genitori Enzo e Franca battezzarono Jarno in omaggio al motociclista finlandese Jarno Saarinen, vuol cambiare la disciplina, la serie, le amicizie, le città per tentare sugli ovali.
In una parola tutto da rifare da capo.
Va senza dubbio che lasciando il mondo opulento della F.1, entrerebbe in un altro affatto inferiore per finanza, interesse e successo.
«Nella Nascar ho imparato tanto,molto di piu' della F.1», afferma Montoya. «Sono riuscito durante l'anno, a vincere soltanto una corsa, tuttavia il 2009 e' stato un anno difficile , ma la prossima volta sono certo il podio mi riceverà piu' volte. Comunque questa nuova disciplina mi ha aperto un altro orizzonte e son felice».
Anche i team di Waltrip e Chip Ganassi ed altri ancora sono impegnati nella rincorsa verso Danika Patrick che, sembra, stia facendo il tira e molla finanziario e la maggioranza non intravede una schiarita.
Non si puo' nascondere che la presenza nelle stock, di una donna conosciuta ed ammirata come la Patrick darebbe maggior prestigio morale e... finanziario alla serie americana.
Trulli abbraccerebbe così un programma completamente diverso dall'attuale ma una volta indossata la tuta del team americano per lui potrebbe aprirsi un calderone di opportunità ed interessi accompagnati dalla ciclopica campagna promozionale che la regina degli ovali regala a piene mani.
Se son rose....!

Lino Manocchia 12/11/2009 9.21