1°Div/B. Colpo Valle del Giovenco: ingaggiato Gionatha Spinesi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5044



AVEZZANO. Importante colpo di mercato per la Valle del Giovenco che ieri si è assicurata ufficialmente le prestazioni del forte attaccante Gionatha Spinesi. L'attaccante ex Bari e Catania, classe 1978, ha firmato un triennale con il club abruzzese. Spinesi, che all'attivo ha 129 gol tra campionati di serie B ed A, era svincolato e nell'ultima stagione nella massima serie con la maglia del Catania ha collezionato 5 presenze senza reti.
La forte punta pisana è il classico centravanti d'area di rigore che mancava alla Valle del Giovenco. Gli unici dubbi sul giocatore ovviamente non sono di natura tecnica ma fisica. Spinesi viene da 4 mesi di quasi inattività ed avrà bisogno di un po' di tempo per arrivare a livello di condizione al pari degli altri compagni di squadra.
L'ingaggio di Spinesi, senza dubbio d'effetto, si aggiunge a quelli di Birindelli e Cesar, tutti elementi dal glorioso passato in serie A.
Nel frattempo proseguono gli allenamenti della squadra dopo la pesante sconfitta patita lunedì 5-1 a Verona. L'attenzione è ovviamente focalizzata all'incontro casalingo di domenica con la Spal. Sono fermi per infortunio Pomponi e Ferraresi, così come Berra, Giordano e Bettini.
In questa settimana sarà delicato il compito del tecnico Cappellacci, che dovrà lavorare soprattutto sull'aspetto mentale dei suoi. La sconfitta di Verona, dalle proporzioni imbarazzanti, è maturata dopo un primo tempo inguardabile da parte dei biancoverdi. Gli scaligeri, evidentemente motivati dalla vittoria del Pescara il giorno prima, hanno passeggiato sui marsicani apparsi privi di nerbo e di idee.
Domenica però in casa Valle del Giovenco è l'occasione ideale del pronto riscatto al cospetto di una diretta concorrente per la salvezza. Non è sicuramente una gara da ultima spiaggia perché la classifica resta positiva, ma l'obbligo è quello di tenere a debita distanza la zona play-out.
Sicuramente bisognerà riscattare il pesantissimo ko di Verona, come ammette il tecnico dei biancoverdi Cappellacci: «non è stata la vera Valle del Giovenco. In ogni gara dobbiamo tenere alta la concentrazione per tutti i 90 minuti. Ora in vista della partita con la Spal l'obiettivo è anche di recuperare qualche giocatore importante».

Andrea Sacchini 29/10/2009 8.28