Serie D. Chieti e L'Aquila si preparano per il prossimo turno di campionato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1789



CHIETI. Proseguono in casa Chieti gli allenamenti in vista del prossimo match di campionato sul campo dell'Elpidiense. La squadra di Vivarini ieri ha sostenuto una doppia seduta di lavoro ed oggi sarà impegnata nella classica amichevole infrasettimanale contro la formazione Juniores. L'attenzione è tutta rivolta alle condizioni di Gialloreto, che difficilmente sarà a piena disposizione domenica. Tornerà abile e arruolabile invece il difensore Safon dopo aver scontato il turno di squalifica.
Il Chieti nel prossimo match dovrà dimostrare che l'ultimo successo 2-0 contro la capolista Atessa VdS non è stato un caso. Nell'ultimo turno di campionato, contrariamente alle precedenti uscite tra torneo e Coppa Italia, i neroverdi si sono scoperti cinici e determinati sotto porta e molto attenti in difesa. L'augurio dell'ambiente teatino, dunque, è quello che da domenica scorsa sia iniziato per il Chieti un nuovo campionato, il più possibile privo dei tanti alti e bassi che hanno caratterizzato questo primo scorcio di campionato.
Nel frattempo in settimana è tornato a parlare del momento della squadra il patron teatino Walter Bellia: «il successo con l'Atessa ha dato morale all'ambiente».
«fuori casa però dobbiamo tornare al successo» – prosegue Bellia in vista del prossimo match sul campo dell'Elpidiense – «e domenica è l'occasione ideale per conquistare i 3 punti. Dobbiamo trovare continuità di risultati per rimanere agganciati alle battistrada che stanno facendo un gran campionato».
Conclusione del patron del Chieti dedicata alla finestra di mercato di dicembre: «è importante arrivare alla vigilia del mercato in una posizione di classifica buona. Il tecnico Vivarini ci indicherà dove la squadra dovrà essere rinforzata e noi cercheremo di agire di conseguenza».

L'AQUILA. Settimana di duro lavoro in casa L'Aquila in vista del prossimo match del Fattori contro il Casoli. Mancherà certamente Modesti, appiedato per un turno dal giudice sportivo dopo il rosso di domenica scorsa. La sostituzione dell'estremo difensore aquilano è un caso in quanto si dovrà tenere conto dei regolamenti della Lega, che prevedono la presenza obbligatoria in campo di almeno due elementi classe 1990. Modesti verrà rimpiazzato da Migliaccio ma il suo posto da fuori-quota dovrà essere preso da un altro giocatore.
Sicura la presenza di Serafini, l'undici base verrà completato con uno tra Rossi e Martellucci. Uno dei due per forza di cose dovrà essere impiegato dal primo minuto.
Tutto questo discorso potrebbe però cadere qualora in sostituzione di Modesti verrebbe scelto il terzo portiere Giambuzzi, anch'egli classe 1990.
In vista del match col Casoli ad ogni modo risulta completamente recuperato Colella, che con ogni probabilità partirà dalla panchina.
Infine fortunatamente migliorano le condizioni di salute di Aurelio Cifaldi. Il tecnico dei rossoblù, che per una colica non ha assistito all'ultimo match vinto sul campo del Centobuchi, potrebbe sedere in panchina domenica in occasione del match contro il Casoli.

Andrea Sacchini 29/10/2009 8.27