Pugilato. Alfonso Di Russo ed Emiliano Spinelli sono Campioni Italiani Juniores

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4717




PESCARA. Ha saputo dimostrare contro ogni pronostico che si tratta di una giovane promessa del pugilato italiano il pescarese Alfonso Di Russo, punta di diamante del Boxing Team Simone Di Marco, in una categoria, quella dei medi, che è storicamente tra le più dure per numero di atleti e per rapporto peso potenza.
Di Russo, 18 anni compiuti lo scorso 1 ottobre, nipote omonimo del giornalista sportivo cui è intitolata la sala stampa dello stadio Cornacchia, ha iniziato nei primi giorni di ottobre la scalata verso il tricolore dalle selezioni per il centro sud-Italia ad Andria, vincendo due match con determinazione e presenza agonistica. Ieri la conclusione di un percorso intrapreso con determinazione verso questo sognato traguardo, con due grandiose vittorie, battendo in finale per 13-5 il pugliese Giuseppe Squeo. Già sabato pomeriggio nella semifinale, si era imposto ai punti con il romano Daniele De Napoli per 13 a 11.
Ma la vittoria di Alfonso Di Russo non è stata l'unica sul ring di Pomezia per il pugilato abruzzese. Il già noto “supermassimo” Emiliano Spinelli della Pugilistica Di Giacomo di Montesilvano. Spinelli si è imposto prima del limite sull'atleta emiliano Paolo Grasso, aggiudicandosi il titolo di Campione Italiano Juniores “Pesi Massimi”.
Ora li attendono nuovi impegni: i due giovani campioni d'Italia saranno impegnati in ritiri e prove di nazionale.

27/10/2009 9.26