Il Pescara supera 2-1 il Ravenna ed è primo in classifica

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4333

PESCARA. Il Pescara supera all'Adriatico 2-1 il Ravenna e raggiunge la testa della classifica in compagnia di Verona e Portogruaro. Nel primo tempo vantaggio biancazzurro realizzato da Ganci al 23esimo. Pareggio ravennate di Anzalone al 44esimo. Nella ripresa rete decisiva di Bonanni al 13esimo su calcio di rigore.
Gara dai due volti. Primo tempo sostanzialmente equilibrato con leggero predominio degli abruzzesi. Nella ripresa solo Pescara in campo, pericolosissimo in azioni di contropiede ed abilissimo nel chiudere sul nascere ogni tentativo di ripartenza ospite. Nel primo tempo dopo 20 minuti difficili nei quali il Ravenna è andato vicino al gol in almeno un paio di occasioni, il Pescara ha lentamente preso in mano il pallino del gioco trovando il vantaggio al 23esimo con Ganci. Prima del momentaneo pareggio ravennate, come ormai da tradizione consolidata, i biancazzurri hanno dilapidato in più occasioni il punto che avrebbe permesso loro di chiudere subito la contesa.
Nella ripresa ottimo il lavoro soprattutto dei centrocampisti, che hanno saputo unire qualità e quantità. Buona la prova dei centrali Dettori e Coletti, bravi sia in interdizione sia nella costruzione del gioco. Con l'avvicinarsi del 90esimo il Pescara ha sì gettato alle ortiche alcune buone occasioni per rimpinguare il bottino di reti, ma è altrettanto vero che Olivi e compagni sono stati abilissimi nella gestione del risultato. Forse per la prima volta, eccezion fatta la prima in casa col Rimini, i biancazzurri non hanno rischiato nulla nella ripresa, cercando e trovando il connubio giusto tra pericolosità in avanti e solidità dal centrocampo in giù. In una sola parola equilibrio, dopo i primi venti minuti di sofferenza al cospetto di un avversario che ha approcciato al meglio l'incontro ma che non è stato capace di dar seguito al buon inizio di gara.



LA PARTITA

Buon avvio del Ravenna che nei primi 20 minuti costruisce tre buone occasioni per passare in vantaggio. Pronti via e subito Toledo, certamente il migliore dei suoi nell'arco dei 90 minuti di gioco, in contropiede da buona posizione sparacchia a lato. Al settimo dal limite conclusione debole di Piovaccari dopo una bella sponda di Toledo. 60 secondi dopo botta dalla distanza di Toledo, un po' sorpreso Pinna che respinge sui piedi di Piovaccari che mette il pallone dentro però in netta posizione di fuorigioco.
Passano i minuti ed il Pescara alza il proprio baricentro. Al 23esimo il gol dell'1-0 con Dettori in contropiede abilissimo nel trovare il corridoio giusto per Ganci, che da posizione defilata appena dentro l'area di rigore supera Anania in uscita con un preciso diagonale.
È il momento migliore dei biancazzurri che sfiorano il raddoppio in 3 nitidi frangenti. Al 27esimo, sugli sviluppi di un corner di Bonanni, Vitale di testa esalta i riflessi di Anania che ricaccia la sfera dalla linea di porta. Al 38esimo Bonanni dalla sinistra riceve palla, si accentra e scarica un bolide in porta che si spegne di un nulla a lato. 2 minuti dopo Sansovini in acrobazia nel cuore dell'area di rigore sfiora il montante alla sinistra di Anania dopo l'ennesimo cross col contagiri di Bonanni.
Il Pescara, come spesso è capitato in questo scorcio di stagione, commette l'errore di non chiudere la partita ed un minuto prima del riposo il Ravenna trova a sorpresa il pareggio. Azione confusa sugli sviluppi di un corner con battuta finale di Anzalone in rete. Pinna respinge ma per il guardalinee la palla aveva già varcato la linea di porta.
Nella ripresa subito in avvio il Pescara dimostra di essere tornato in campo con lo spirito giusto. Al settimo bravo Anania a rifugiarsi in angolo su doppio tentativo in contropiede di Sansovini e Ganci. Un minuto dopo azione fotocopia della precedente con Sansovini abile a scattare in profondità ma non altrettanto nel piazzare la sfera che si infrange nuovamente sul corpo del portiere ravennate.
Al 12esimo l'episodio chiave della contesa. Cross dalla destra e fallo evidente di un difensore giallorosso su Ganci. Calcio di rigore battuto e realizzato in maniera impeccabile da Bonanni.
Il Pescara controlla la gara e non rischia nulla. Al 27esimo nuovo contropiede di Sansovini che a tu per tu con Anania, da posizione decentrata, sceglie la soluzione sbagliata provando un improbabile pallonetto a due passi dal portiere. Al 36esimo Zappacosta dal limite sparacchia alto. Al 40esimo ci prova Bonanni senza fortuna dalla distanza con Anania attento e sicuro. È l'ultima occasione di un secondo tempo dominato dai biancazzurri che non hanno concesso nulla al pericoloso contropiede dei ravennati.
Nel Pescara il tecnico Cuccureddu ha scelto un undici diverso rispetto il pareggio di 7 giorni fa a Portogruaro. Fuori Medda e Tognozzi, dentro rispettivamente Zanon e Coletti. Pinna tra i pali. Linea difensiva a quattro formata da Olivi e Mengoni centrali, Zanon a destra e Vitale sull'out di sinistra. Zona nevralgica del campo con la regia di Dettori e Coletti nel mezzo con Bonanni e Gessa ad agire sulle corsie esterne. In avanti col compito di pungere largo all'oramai collaudato tandem Sansovini-Ganci. A match in corso hanno fatto il loro ingresso in campo Zappacosta, Artistico e Verratti.
Nel Ravenna mister Esposito si è affidato al seguente undici titolare: Anania, Ferrario, Fasano, Fonjock, Ciuffetelli, Rossetti, Sciaccaluga, Piovaccari, Toledo e Packer. Ha diretto l'incontro Colasanti della sezione di Siena. Domenica per il Pescara trasferta sul campo della Spal dell'ex Bazzani, infortunatosi proprio ieri nel pareggio 1-1 a Giulianova.
Prima del match momenti di intensa commozione quando in Tribuna Stampa è stato osservato un minuto di raccoglimento per ricordare la scomparsa di Mario Santarelli, storico giornalista della Rai e voce di 90esimo minuto del Pescara ai tempi della serie A. Anche lo stadio Adriatico ha tributato un lungo applauso per Santarelli mentre la squadra ha giocato con il lutto al braccio.

PRIMA DIVISIONE GIRONE B. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Andria-Portogruaro 1-0
Cavese-Ternana 1-0
Foggia-Taranto 0-0
Giulianova-Spal 1-1
Pescara-Ravenna 2-1
Valle del Giovenco-Lanciano 1-1
Potenza-Cosenza stasera
Reggiana-Verona 0-0
Rimini-Marcianise 2-0

Classifica: Verona 19; Pescara 19; Portogruaro 19; Ternana 15; Taranto 13; Rimini 13; Pescina VG 12; Reggiana 12; Ravenna 12; Cavese 11; Giulianova 11; V. Lanciano 11; Cosenza 10; Spal 9; R.Marcian. 7; Andria 7; Foggia 7; Potenza 5.

Prossimo turno: Cosenza-R.Marcian.; Portogruaro-Cavese; Ravenna-Giulianova; Reggiana-Foggia; Spal-Pescara; Taranto-Potenza; Ternana-Rimini; V. Lanciano-Andria; Verona-Pescina VG.

Andrea Sacchini 19/10/2009 8.26