Un bel Pescara supera 2-1 la Ternana e raggiunge il secondo posto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2400


PESCARA. Il Pescara supera all'Adriatico 2-1 la Ternana e raggiunge il secondo posto in classifica a meno 3 dalla capolista Portogruaro. Partita piacevole senza pause, decisa dalle reti di Sansovini al settimo del primo tempo, pareggio rossoverde di Noviello al 38esimo e gol vittoria al 25esimo della ripresa di Dettori.
Biancazzurri a tratti incontenibili ed autori di una prima mezz'ora di altissimo livello con tantissime occasioni da rete create. Successo netto e meritato al cospetto di una delle formazioni più in forma del campionato.
La Ternana, che in avvio ha sofferto la velocità e la grande aggressività dell'avversario, malgrado una discreta reazione nella ripresa è stata costretta ad inchinarsi al cospetto di un Pescara più forte a livello tecnico che ha sbagliato poco o nulla anche in fase difensiva.
Gli umbri, al contrario del Pescara apparso competitivo ed equilibrato in tutti i reparti, hanno dato l'impressione della classica coperta corta. Se si difendono un po' meglio non pungono in avanti e se ci provano imbarcano acqua in difesa.
Gli abruzzesi per la prima volta da inizio campionato oltre ai 3 punti convincono anche per gioco ed attenzione in fase di copertura. La squadra è stata più compatta ed equilibrata col 4-4-2 rispetto al modulo con 3 punte utilizzato sette giorni fa con l'Andria.
Per i biancazzurri grande proprietà di palleggio, agilità di manovra e capacità di mettere le punte in condizione di colpire.
A centrocampo, sia nel mezzo sia sugli esterni, la grande qualità dei pescaresi ha avuto la meglio sull'agonismo e la compattezza del reparto nevralgico ternano. Mentre il Pescara ha beneficiato di un approccio iniziale perfetto al match, la Ternana dal canto suo ha commesso nel primo tempo il grave errore di cercare di giocarsela alla pari con i biancazzurri. Nella ripresa, complice anche un leggero e giustificato calo atletico dell'undici di Cuccureddu, la partita è risultata essere maggiormente equilibrata.
In una prestazione ottima sotto tutti i punti di vista è impossibile trovare elementi che hanno deluso. Sansovini, indispensabile alla manovra ed importante anche come uomo-assist, dopo cinque partite di digiuno finalmente si è sbloccato. Dettori, forse il migliore in campo, oltre al gol ha messo in mostra qualità importanti in fase sia di impostazione del gioco sia in copertura. Ai soliti alti livelli Bonanni nonostante un vistoso calo nella ripresa. Bene anche Ganci, costretto al forfait nel secondo tempo per un leggero fastidio allo stomaco.
Quasi impeccabili infine i due centrali Olivi e Mengoni mentre Pinna, completamente ritrovato, è stato decisivo una volta chiamato in causa.
Nel complesso, per l'ennesima volta, al Pescara è mancata soltanto la capacità di chiudere subito la partita dopo l'iniziale vantaggio di Sansovini. Da questo punto di vista però la squadra non potrà far altro che migliorare da qui a fine campionato.

PESCARA-TERNANA, LE AZIONI CHIAVE

Gli schieramenti. Nel Pescara mister Cuccureddu conferma le indiscrezioni della vigilia e si affida al 4-4-2 classico. Pinna tra i pali. Linea difensiva a quattro con Olivi-Mengoni coppia centrale, Vitale a sinistra e Medda sull'out di destra. A centrocampo Tognozzi e Dettori centrali con Bonanni e Gessa a presidiare gli esterni. In avanti spazio e fiducia al tandem Sansovini-Ganci. A partita in corso faranno il loro ingresso in campo Carboni, Verratti e Artistico.
Nella Ternana il tecnico Baldassarri sceglie il seguente undici: Visi, Bertoli, Camillini, Tedeschi, Borghetti, Di Deo, Concas, Danucci, Perna, Noviello e Piccioni. Dirige l'incontro Gambini della sezione di Roma 1 davanti a circa 11mila spettatori. Prima del fischio d'inizio osservato un minuto di raccoglimento per le vittime dell'alluvione di Messina.

Pescara subito in vantaggio. Dopo una buona occasione sciupata con Ganci a tu per tu con Visi, i biancazzurri passano già al minuto 7. Gran cross a rientrare dalla sinistra di Bonanni per l'accorrente Sansovini che di prima intenzione insacca. Passano cinque minuti ed il Pescara va vicino al raddoppio. Sansovini libera Ganci al tiro dal limite dell'area con la palla che sfiora il palo alla destra di Visi.

Ancora Pescara. Al ventesimo nuovamente gli abruzzesi insidiosi. Sansovini a tu per tu con Visi sparacchia addosso a Visi. Sulla respinta del portiere il bomber non controlla e spedisce la sfera in curva.

Gol mangiato gol subito. Mengoni perde palla nella metà campo umbra ed innesca il contropiede avversario. Piccioni dalla sinistra suggerisce nel mezzo per Noviello che a porta vuota libero da marcature realizza il pari.

Subito Pescara. In avvio di ripresa biancazzurri insidiosi già al primo. Ganci in area innescato da Bonanni non inquadra in acrobazia lo specchio della porta. Un minuto dopo Dettori manda di poco alto dai 20 metri. A cavallo del ventesimo Ternana pericolosa in due occasioni su tiri dalla distanza di Noviello prima e Perna poi. Entrambe le conclusioni terminate sul fondo di poco alla destra di Pinna.

Il gol del Pescara. Al 70esimo la rete del definitivo 2-1 è una perla di Dettori. Il centrocampista biancazzurro di destro senza pensarci due volte conclude a rete da posizione decentrata sfruttando un errato disimpegno di un difensore umbro. Negli ultimi 20 minuti il Pescara si è difeso in maniera ordinata ed è stato pericoloso in rapide azioni di contropiede. Domenica prossima per il Pescara altro big match in casa della capolista Portogruaro. Mercoledì sera, intanto, i biancazzurri in Coppa Italia Lega Pro ospiteranno all'Adriatico la Pro Vasto.

PESCARA-TERNANA, LA VOCE DEI PROTAGONISTI

Volti distesi e grande soddisfazione in casa Pescara per l'importante risultato raggiunto. La presidentessa Deborah Caldora, raggiante per i 3 punti e per l'ottima prestazione, fa i complimenti a tutti: «davvero una gran bella partita. Sono soddisfatta per risultato e gioco. Con la Ternana abbiamo visto il vero Pescara e realizzato il nostro impegno. Ho visto la squadra determinata ed aggressiva fin dal primo minuto di gioco. Nel finale abbiamo sofferto un po' ma il successo è meritatissimo per quanto fatto vedere in campo».
Soddisfatto della prestazione dei suoi anche il tecnico Antonello Cuccureddu: «sono contento anche se dobbiamo migliorare in avanti. Bisogna chiudere le partite nel momento migliore altrimenti si rischia il ritorno degli avversai. Non parlo dei singoli ma credo che tutti abbiano disputato una buona gara. Per il futuro dobbiamo restare umili anche se tutti noi siamo consapevoli della nostra forza. Per adesso bene così, l'importante è fare più punti possibili in vista di febbraio quando finalmente si capirà quali squadre possono lottare per vincere il campionato».
Primo gol quest'anno per il bomber Sansovini, che da tempo aspettava questo momento: «sono felice a livello personale ma è chiaro che l'importante sono sempre i 3 punti. Abbiamo messo in mostra pregi e difetti ma nel tempo possiamo e dobbiamo migliorare. Oltre al gioco abbiamo messo in mostra grande carattere ed aggressività. L'unica cosa che dobbiamo migliorare è il fatto di chiudere prima le partite».
Primo gol stagionale anche per Dettori, che con la rete al 70esimo ha deciso il match: «è una bella soddisfazione. Sul gol ho tirato in porta senza pensarci sull'errore dell'avversario. È andata bene ma sono contento soprattutto per la vittoria. Nei primi 30 minuti si è visto un grande Pescara e ci sono tutte le carte in regola domenica per vincere anche a Portogruaro».
Per la Ternana parola a Walter Piccioni: «nel primo tempo meglio il Pescara che ha creato più volte i presupposti del raddoppio. Nella ripresa ci siamo riorganizzati poi la partita è stata risolta da un episodio a noi sfavorevole. Il campionato è livellato bisogna ancora aspettare per vedere i reali valori. Certamente il Pescara lotterà fino alla fine per vincere questo campionato».

PRIMA DIVISIONE GIRONE B. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Andria-Spal 0-0
Cavese-Ravenna 1-0
Foggia-Real Marcianise 1-3
Giulianova-Lanciano stasera
Pescara-Ternana 2-1
Valle del Giovenco-Taranto 0-2
Potenza-Verona 0-2
Reggiana-Cosenza 5-2
Rimini-Portogruaro 2-3

Classifica: Portogruaro 18; Verona 15; Ternana 15; Pescara 15; Reggiana 11; Taranto 11; Ravenna 9; Pescina VG 8; Spal 8; Giulianova 8; Cavese 7; Cosenza 7; Rimini 7; R.Marcian. 6; V. Lanciano 6; Foggia 6; Potenza 5; Andria 4.

Prossimo turno: Cosenza-Foggia; Portogruaro-Pescara; R.Marcian.-Cavese; Ravenna-Reggiana; Spal-Rimini; Taranto-Giulianova; Ternana-Pescina VG; V. Lanciano-Potenza; Verona-Andria.

Andrea Sacchini 05/10/2009 9.01