Pescara. Ritorno al 4-4-2 e 4 possibili novità con la Ternana

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3225



PESCARA. Come nelle previsioni dovrebbero esserci 3 o 4 novità nella formazione che domani affronterà allo stadio Adriatico la capolista Ternana. Rientrano nell'undici titolare Gessa e Tognozzi a centrocampo mentre Mengoni prenderà in difesa il posto di Romito. Nel ruolo di terzino sinistro invece il ballottaggio è tra Vitale e Petterini, con il primo in leggero vantaggio.
Per il resto mister Cuccureddu si affiderà al collaudato 4-4-2, che almeno nel breve offre maggiori garanzie rispetto il 4-3-3 del primo tempo di sette giorni fa con l'Andria.
«Con le tre punte abbiamo un po' sofferto perché non era il nostro modo consueto di giocare». Precisa Antonello Cuccureddu: «nel secondo tempo con l'Andria con Zappacosta defilato a destra e col ritorno al 4-4-2 questa squadra ha lavorato sicuramente meglio. Siamo stati più equilibrati ed è chiaro che il 4-3-3 impone un lavoro ancora più approfondito».
Anche se con qualche sofferenza il Pescara è ancora imbattuto ed è reduce dal successo di sette giorni fa con l'Andria: «sapevamo che con i pugliesi sarebbe stata una gara difficile. Le squadre quando vengono all'Adriatico si chiudono bene e la partita la dobbiamo fare sempre noi. È molto più difficile costruire che disfare. Il Pescara quando riesce a trovare una formazione che sa giocare a calcio è tutt'altra squadra».
«Questa è la serie C» – prosegue il tecnico pescarese – «e dobbiamo abituarci. Siamo una squadra molto tecnica e non sempre le grandi giocate riescono. Con l'Andria abbiamo sofferto molto all'inizio per errori nostri su lanci lunghi dalla difesa».
Conclusione dedicata alla partita con la Ternana, compagine prima in classifica che dista soltanto 3 punti dagli abruzzesi: «siamo soltanto alla settima partita e certo con la Ternana non sarà decisiva. In questo momento del campionato è importante muovere la classifica. Già ora la graduatoria è divisa in due tronconi. Facciamo più punti possibili ora poi a gennaio vedremo chi sarà in alto a lottare per la promozione. Tra tutte, la squadra più temibile per la promozione a mio avviso è il Verona».

SI TORNA AL MODULO 4-4-2

Cuccureddu dopo il lavoro svolto in settimana è orientato a scegliere il 4-4-2. Pinna confermatissimo tra i pali. Difesa a quattro con Olivi e Mengoni nel mezzo affiancati sugli esterni da Medda ed uno tra Petterini e Vitale. Nel settore nevralgico del campo spazio al duo Tognozzi-Dettori con Gessa e Bonanni a presidiare le fasce. In avanti fiducia a Ganci che farà coppia con l'inamovibile Sansovini. Panchina, tra gli altri, per Romito, Carboni, Coletti ed Artistico. Unico indisponibile in casa biancazzurra è Zizzari, che riprenderà a lavorare col gruppo da martedì.
Pescara-Ternana, calcio di inizio domani alle ore 15.00, verrà diretta da Pierluigi Gambino di Roma 1. Guardalinee Pedrini e Romei.

Andrea Sacchini 03/10/2009 10.29